Recensione Blood and Roses Incendio – Caduta di Callie Hart

Blood and Roses Incendio - Caduta di Callie Hart

Con la Recensione Blood and Roses Incendio – Caduta di Callie Hart. continuiamo la serie Blood and Roses: in questo caso il terzo e quarto volume che ci faranno entrare sempre di più nell’intrigante storia tra Sloane e Zeth. Mettetevi comodi perché i colpi di scena non mancano.

Recensione Blood and Roses Incendio - Caduta di Callie Hart

Titolo: Incendio – Caduta Link Amazon
Titolo originale: Burn – Fallen
Serie: Blood and Roses #3 #4
Autore: Callie Hart
Editore: Always Publishing
Data uscita: 13 gennaio 2020 Pagine: 302
Narrazione: prima persona, pov alternato
Finale: cliffhanger  

Serie Blood and Roses:
01. Corruzione – Frattura Recensione
02. Incendio – Caduta
03. Spirale – Conseguenza Recensione

Sinossi

Sloane Romera è nel mirino del potente Charlie Holsan e Zeth Myfair. l’uomo che dovrebbe proteggerla, non se la passa meglio: con Julio, pappone e boss della mafia messicana da una parte e il temibile Presidente dei Widow Makers dall’altra, Zeth cammina sul filo del rasoio. Messa alle strette dagli eventi, Sloane è stata obbligata a lasciare Seattle e l’ospedale in cui lavora per cercare riparo in Zeth, anche se quest’ultimo è bloccato in un compound nel bel mezzo del deserto californiano in una delicata operazione sotto copertura per trovare Alexis Romera.

Sloane abbandona ogni cautela e sfida i criminali più potenti del Paese, decisa come non mai a riabbracciare sua sorella dopo due anni di serrata ricerca. Dopotutto, cosa potrebbe andare storto nelle 48 ore che la separano da Alexis? Tra fughe nel deserto, sparatorie e sentimenti sempre più difficili da arginare, Zeth e Sloane scopriranno che il pericolo non è mai stato così eccitante.

Recensione di Ines

Eccomi qui con il seguito della serie Blood and Roses di Callie Hart: in questo caso il terzo e quarto volume che ti faranno entrare sempre di più nell’intrigante storia tra Sloane e Zeth. Mettetevi comodi perché i colpi di scena non mancano. Anche Incendio inizia dal punto in cui finisce Frattura: Sloane e Zeth sono nel mondo di Julio Perez un boss messicano del crimine, che non si fa scrupoli nel rapire giovani donne e poi rivenderle. Zeth cerca d’istruire Sloane di come muoversi in questo mondo per portare a casa la pelle entrambi perché il boss messicano non è per nulla convinto di quello che hanno raccontato.

“È una ragazza sveglia, quindi so cosa le passa per la testa. Si sente in trappola. Perché io sono quello cattivo, l’ombra scura da cui si scappa. L’incubo per cui ci si sente sollevati una volta svegli. E ora lei è bloccata con me, che le piaccia oppure no.” 

Un punto in loro favore esiste: sono costretti a stare insieme e iniziano a conoscersi meglio. Sloane capisce che Zeth non è solo ombre ma che ha tanto da dare. Zeth dal canto suo rimane sempre più sorpreso dal carattere intraprendente e forte di Sloane. Entrambi si aspettano forse cose diverse dal loro rapporto ma sono disposti a soprassedere per godere di quello che l’altra persona da’ in quel momento. Finalmente riescono a trovare Lexi ma diciamo che non è stato l’incontro che Sloane aveva sognato.

“Normalmente no, non racconto bugie a nessuno. Certamente non mentirei mai a te, Sloane, ma mentirei per te. Solo per te.”

In Caduta avremo diversi colpi di scena, in primis troviamo un Zeth versione principe azzurro quando si presenta a casa dei genitori di Sloane per riprendere lei e Lacey; questa versione dura pochissimo perché non appena tornano alla vita di Seattle, i guai sembrano rincorrerli. In questo capitolo si nota come le loro due vite siano differenti e che faranno fatica a farle coincidere.

“Sospira piano, andando a concludere la sua affermazione oltraggiosa con un paio di parole distratte che mi fanno girare la testa. “Vedi, Zeth, una volta che apri il cuore a una persona… è molto più semplice che altre ci si infilino senza farsi notare.”

Dovranno parlare del loro rapporto per vedere se riusciranno a superare i segreti del passato. Nel mentre, devono riuscire a restare vivi e non sarà facile quando Charlie Holsan cercherà in tutti i modi di far sì che questo non avvenga. Zeth pensa di conoscerlo ma nemmeno lui sa con chi ha a che fare perché, fino a questo momento, Charlie ha mostrato solo quello che voleva si vedesse.

“Allora sono un uomo felice, dottoressa Romera” ammette, chiudendo le palpebre per un attimo. “Perché dal primo momento in cui ti ho vista… Non ho avuto alcuna speranza.”

Sono sempre più d’aiuto e in prima linea i personaggi secondari. Partendo dal leale Michael che io amo, a Lacey che anche nel suo essere debole vede oltre tutto e tutti. Anche in questo libro la Hart è stata sopraffina, ha la capacità di tenerti incollata alle pagine e con il fiato in gola perché non sai mai cosa accadrà e se sarà un bene o un male.

“Se vuoi andare, Sloane… lo farò accadere. Per te posso cambiare personaggio. Per una notte sarò il Principe Azzurro.”

Adesso mi fiondo subito con il prossimo libro che sarà l’ultimo. Inutile dirvi che ve lo consiglio spassionatamente.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.