Recensione A Sir Phillip con amore di Julia Quinn

A Sir Phillip con amore di Julia Quinn

Con la recensione di A Sir Phillip con amore di Julia Quinn, oggi parliamo del quinto libro della serie Bridgerton, la protagonista è Eloise, la seconda sorella in ordine di età.

Recensione A Sir Phillip con amore di Julia Quinn

Titolo: A Sir Phillip, con amore Link Amazon
Titolo originale: To Sir Phillip, with love
Serie: Bridgerton # 5
Autore: Julia Quinn
Editore: Mondadori
Data uscita: 2003
Pagine: 426
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo  

Serie Bridgerton:
01. Il Duca e io ❤Daphne&Simon❤ Recensione
02. Il visconte che mi amava ❤Anthony& Kate❤ Recensione
03. La proposta di un gentiluomo ❤Benedict&Sophie❤ Recensione
04. Un uomo da conquistare ❤Colin&Penelope❤ Recensione
05. A Sir Phillip, con amore ❤Eloise&Phillip❤
06. Amare un libertino ❤Francesca&Michael❤ Recensione
07. Tutto in un bacio ❤Hyacinth&Gareth❤ Recensione
08. Il vero amore esiste ❤Gregory&Lucinda❤ Recensione

Sinossi

A 28 anni Eloise Bridgerton, come la sua amica Penelope, è ancora senza marito. E quando anche Penelope si accasa felicemente con Colin, fratello di Eloise, la giovane sente che è tempo di agire e decide così di incontrare Sir Phillip, un botanico col quale da un anno intrattiene una corrispondenza segreta, per valutare se è davvero il marito che lei desidera. Ma quando arriva ( non attesa ) a casa dell’uomo, trova una situazione alquanto difficile: da poco vedovo, Phillip è un uomo silenzioso e chiuso in sé stesso a causa di un matrimonio doloroso e devastante; i suoi unici interessi sono le piante e i due figli, Oliver e Amanda, che ama ma non sa gestire. Presa coscienza che la situazione è ben lontana dalla sua aspettative, Eloise decide comunque di rimanere per vedere se può fare qualcosa.

Recensione di Gabriella
Recensione di Giulia

Recensione di Gabriella

Eccoci arrivate alla recensione di A Sir Phillip con amore di Julia Quinn, quinto volume della serie Bridgerton.

Eloise Bridgerton è sempre stato uno spirito libero che ha sempre seguito il suo istinto e soprattutto la sua mente. L’avevamo lasciata al precedente libro che era scappata dal ballo di Daphne per andare chissà dove e infatti la ritroviamo in questo dove viene svelato con chi teneva una fitta corrispondenza e dove era scappata per lasciare il ballo tenutosi dalla sorella. Scopriamo così che non è altro che diretta nel Glouchestershire per conoscere sir Phillip Crane che rimasto vedovo con due figli gemelli cerca una moglie che se possa occupare e iniziato a intrattenere una fitta corrispondenza con Eloise le propone di diventare sua moglie qualora da un loro incontro risultasse che fossero compatibili.

Aspettavo ormai questo libro da tempo e avendo iniziato a conoscere Eloise in questi libri avevo immaginato che il libro che la riguardasse fosse a dir poco scoppiettante.

Sir Phillip è un uomo tutto d’un pezzo, molto… “orso” che non sa come gestire i due gemelli che alla ricerca di attenzioni da parte del padre ne combinano di ogni e mai una donna come Eloise è la sua perfetta metà mancante.

Era una sensazione destabilizzante.
Quella donna lo aveva manipolato e non aveva importanza che lui stesso avesse avuto intenzione di chiederle di pranzare insieme e proprio in quel modo. Gli piaceva pensare di comandare, quanto meno in via ufficiosa, a casa propria.”

L’incontro di Phillip con i Bridgerton è assolutamente memorabile, credo di non aver riso così tanto leggendo un libro da tempo immemore. In questo capitolo della serie si trovano dei Bridgerton mai così uniti e mai così spassosi.

Anthony bofonchiò qualcosa che probabilmente sarebbe stato meglio non dire in presenza della sorella, quindi aggiunse, rivolgendosi a Phillip: <<La sposerete, vero? Perchè se ce la togliete dai piedi permettendole di sparare con voi, sarò felice di raddoppiare la dote.>>
Phillip, ormai convinto che l’avrebbe sposata anche senza alcuna dote, sogghignò e rispose: <<Affare fatto.>>

Questo per me rimane, per il momento, il libro più riuscito della serie e memorabile, ha assolutamente raggiunto, se non superato le mie aspettative.

nove

Recensione di Giulia

Con la recensione di A Sir Phillip con amore di Julia Quinn andremo a trovare Eloise la più esuberante delle sorelle Bridgerton. Fa sempre e solo quello che vuole e, proprio per questo, ha rifiutato ben 6 proposte di matrimonio dal suo debutto in società. Ha la lingua lunga per quel periodo e la madre cerca sempre (invano) di trattenerla.

«Uomini. Il giorno in cui impareranno ad ammettere di aver sbagliato, sarà il giorno in cui diventeranno delle donne.»

Riesce però ad intrattenere un rapporto epistolare con un uomo per più di un anno senza farlo sapere a nessuno. La cosa che ho più amato in questa storia è proprio il fatto che il loro amore sia sbocciato solamente leggendo le lettere che si scrivevano.

«Lui scosse la testa meravigliato. -Siete magnifica.–Continuo a dirlo a tutti,- disse scrollando le spalle con nonchalance, -ma sembrate essere l’unico a credermi.-»

Anche Phillip è un bel personaggio, sebbene con la morte della moglie abbiamo un po’ trascurato i suoi due figli, non fa’ mai mancare loro nulla ed Eloise si ritroverà a dover farsi amare anche da loro.   Come per gli altri libri, anche qui ho amato la scrittura della Quinn e il suo modo di descrivere così bene sentimenti differenti. Unica pecca è stata la velocità in cui si è svolta la storia, o forse per il fatto che non sia successo qualcosa di eclatante l’ha fatta sembrare più breve ma comunque lo consiglio.

9

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.