Recensione Tutto in un bacio di Julia Quinn

Tutto in un bacio di Julia Quinn

Con la Recensione di Tutto in un bacio di Julia Quinn continuiamo con il penultimo libro della serie Bridgerton e con l’ultima delle sorelle in ordine di età, Hyacinth.

Recensione Tutto in un bacio di Julia Quinn

Titolo: Tutto in un bacio Link Amazon
Titolo originale: It’s in his kiss
Serie: Bridgerton # 7
Autore: Julia Quinn
Editore: Mondadori
Data Uscita: 2005
Pagine: 384
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo  

Serie Bridgerton:
01. Il Duca e io ❤Daphne&Simon❤ Recensione
02. Il visconte che mi amava ❤Anthony& Kate❤ Recensione
03. La proposta di un gentiluomo ❤Benedict&Sophie❤ Recensione
04. Un uomo da conquistare ❤Colin&Penelope❤ Recensione
05. A Sir Phillip, con amore ❤Eloise&Phillip❤ Recensione
06. Amare un libertino ❤Francesca&Michael❤ Recensione
07. Tutto in un bacio ❤Hyacinth&Gareth❤
08. Il vero amore esiste ❤Gregory&Lucinda❤ Recensione

Sinossi

Gareth St. Clair scopre che il suo passato, e forse anche il suo futuro, è nascosto negli eleganti caratteri di un antico diario, scritto però in una lingua che lui non comprende: l’italiano.  Per Hyacinth Bridgerton, esperta traduttrice, è una sfida davvero intrigante. Ma quando insieme a Gareth si immerge in quelle pagine, scopre che le risposte che entrambi cercano non sono lì. E niente è più semplice, o complicato, di un bacio. 

Recensione di Giulia
Recensione di Gabriella

Recensione di Giulia

Penultimo libro della serie, devo dire che mi dispiace essere giunta quasi alla fine. Mi ero affezionata a questa famiglia.  Questo libro è stato quello che, finora, mi è piaciuto di più. Hyacinth è un personaggio fantastico, non si fa mettere i piedi da nessuno e ha sempre la risposta pronta. Ed è anche per questo che, sebbene abbia fatto già sei stagioni in società, non è ancora sposata. La sua sagacia e i suoi modi di fare divertono gli uomini ma tutti la vedono più come amica che come una possibile moglie.   L’unico che riesce a zittirla è Gareth e i loro battibecchi sono davvero divertenti.

“- Signorina Bridgerton,- disse, – neanche il diavolo in persona riuscirebbe a spaventarvi-Lei si costrinse a guardarlo negli occhi. -Non è un complimento, vero?-Lui le sollevò la mano verso le labbra, posando un bacio leggero sulle sue nocche. -Questo dovrete scoprirlo da sola,- mormorò.

Il loro non sarà un amore a prima vista, ma un legame che si instaurerà lungo il corso della storia e anche grazie alla nonna di Gareth, un altro personaggio che ho amato negli ultimi libri in cui è apparsa spesso.

“- Vi sto chiedendo di sposarmi perché vi amo,- disse, -Perché non riesco ad immaginare la mia vita senza di voi. Voglio vedere il vostro viso ogni mattina e ogni sera, e altre centinaia di volte nel mezzo. Voglio invecchiare con voi, voglio ridere con voi e voglio lamentarmi con i miei amici di quanto siate ingestibile, per poi sapere segretamente di essere l’uomo più fortunato della città.-“

La storia è appassionante soprattutto perché c’è anche un lato di mistero dietro che mi piace sempre molto nelle storie e che in questo genere si trova sempre poco. Inoltre c’è anche una caccia al tesoro che avrà un finale a sorpresa.   Davvero bello, infatti l’ho divorato. Consiglio tutta la saga, la Quinn è davvero una delle regine dello storico.

Recensione di Gabriella

Hyacinth, grande amica di Lady Danbury a cui fa visita tutti i martedì, si aspettava di rimanere zitella e non si aspettava di meglio, con grande apprensione della madre.
Gareth ha un segreto che non ha mai confidato a nessuno e che sa solamente il padre con cui ha un rapporto molto burrascoso. Alla morte del fratello, gli viene consegnato un diario, ma scritto in italiano quindi ha assolutamente bisogno di qualcuno che lo traduca per lui e chi meglio della signorina Bridgerton può farlo?

“Se si pensava però alla successione delle proposte ricevute (e Hyacinth non avrebbe mai ammesso di averlo fatto) la situazione si stava facendo critica.
Tre proposte la prima Stagione. Due la seconda. Una l’anno precedente. Nessuna al momento.
Forse si poteva discutere sul fatto che stesse diventando meno popolare, sempre che ci fosse qualcuno tanto pazzo da discuterne davvero: in quel caso Hyacinth avrebbe insistito sul contrario e, nonostante i dati di fatto, avrebbe anche probabilmente vinto lei. Era raro trovare un uomo, o una donna, in grado di superare in furbizia, parlantina o polemicità Hyacinth Bridgerton.”

Dopo parecchio tempo, con Hyacinth, arrivo anche all’ultima delle sorelle Bridgerton. Sicuramente degli 8 figli di Violet è quella che sin dal primo libro ha espresso un bel temperamento, anche per poter cercare di stare alla pari degli altri nonostante la grande differenza di età. Lei è ìla più piccola dei Bridgerton ma non per questo il libro è stato il meno bello, anzi! Molto, molto apprezzato e visto anche il temperamento della protagonista non poteva essere un libro di qualche tono più basso.

“<<Vorrei sposare Hyacinth>> annunciò e poi, visto che il visconte non commentava in alcun modo, aggiunse: <<Sempre che lei mi voglia.>>
A quel punto accaddero molte cose in una volta. O forse soltanto un paio, ma sembrarono parecchie di più, tutte inaspettate.
Il visconte emise un profondo respiro, quasi un sospirone… un immenso, stanco, accorato sospiro che portò l’uomo quasi a sgonfiarsi davanti a Gareth. Era stupefacente. Non sembrava proprio il tipo da accasciarsi o gemere. Le sue labbra si mossero e, se Gareth fosse stato un uomo di natura sospettosa, avrebbe pensato che il visconte avesse detto: <<Signore, vi ringrazio!>>.

Hyacinth mi è sempre piaciuta, da piccola ha sempre avuto, insieme a Eloise un bel temperamento a cui nessuno poteva permettersi di stare alla loro altezza per acume. Molto intelligente, forse anche fin troppo, mette in soggezione gli uomini che, infatti, le stanno lontani non volendo certamente diventare suo marito. In tutto questo arriva Gareth, nipote di Lady Dandbury, probabilmente abituato alle donne con un certo temperamento, rimane abbagliato da quello di Hyacint e tra i due scoccano scintille.

Mi sono piaciuti tantissimo insieme sin dal primo momento, anche quando nessuno dei due vedeva la realtà: erano fatti l’uno per l’altra. Lui non ha mai cercato di tarparle le ali, anzi, l’ha sempre appoggiata e incoraggiata.
Inutile aggiungere che adoro il rapporto che hanno i componenti della famiglia Bridgerton, sempre uniti e sempre pronti tra di loro a qualsiasi cosa gli si presenti.

Mi spiace di essere quasi alla fine di questa serie…

dieci

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.