Recensione A un respiro da te di Katie McGarry

A un respiro da te di Katie McGarry

Con la recensione di A un respiro da te di Katie McGarry, edito De Agostini vi parliamo di quest’ultima uscita di questa autrice. Se amate gli Young Adult non potete perdervi questo libro.

Recensione A un respiro da te di Katie McGarry

Titolo: A un respiro da te Link Amazon
Titolo originale: Only a breath apart
Autore: Katie McGarry
Editore: De Agostini
Data Uscita: 1 maggio 2020 Pagine: 413
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Sinossi

Si dice che il destino sia già scritto, ma non è sempre così. Per decenni una tremenda maledizione ha perseguitato i Lachlin, facendo soffrire tutti coloro che li amavano. Succede anche a Jesse, che a diciassette anni rimane solo al mondo. Jesse ha una zazzera di capelli rossi, occhi profondissimi e un grande legame con la sua terra, la proprietà in cui è nato e vissuto per anni. Ma ha anche un enorme peso sul cuore: un vecchio litigio che l’ha allontanato da Scarlett, la sua migliore amica d’infanzia.

E Scarlett ora è bella, ricca, felice, impossibile da avvicinare; Jesse può solo restare a guardarla da lontano. Anche lei però ha un segreto. La sua perfezione nasconde qualcosa di pericoloso e oscuro che nessuno, da fuori, dovrebbe mai vedere. Sembra che Jesse e Scarlett possano solo essere spettatori delle proprie vite. Sembra che i loro destini siano già stati scritti. Eppure, saranno proprio l’amata terra di Jesse e la misteriosa perfezione di Scarlett a far incrociare nuovamente i loro sguardi. A far emergere i loro segreti. E a insegnare loro che, forse, il destino può anche essere cambiato.

Recensione di Giulia
Recensione di Gabriella

Recensione di Giulia

“Mamma si passò le dita fra i capelli e poi mi tese la mano, in attesa che la prendessi. -Siamo sposati da venticinque anni e mi ha picchiata solo cinque volte. Quando mi fa del male, non lo fa apposta. Vuole bene a me, come ne vuole a te, e gli dispiace per quello che ha fatto. Più di quanto credi tu. Ha pianto, e lui non piange mai.-“

Secondo me, questa è la frase portante su cui si basa l’intera storia del libro. Quel “solo” ti fa capire che nel mondo ci sono donne che, pur di stare con il proprio uomo, gli perdonerebbe qualsiasi cosa. Ed è quello che succede alla mamma della protagonista. Vista da fuori, Scarlett sembra avere tutto: una bella casa, una bella famiglia ed è brava a scuola. In realtà gli altri non sanno che ogni sera va’ a letto sperando di non sentire suo padre gridare a suo madre o il rumore dello schiaffo su una guancia.  

“È il dolore che ti fa crescere, che ti fa maturare, che ti aiuta a prendere la via che dovresti prendere. Se andasse sempre tutto bene, non ci sarebbero mai cambiamenti.”  

Jesse, invece, non ha nulla. Sua madre è stata uccisa da suo padre e l’unica persona che gli era rimasta, suo nonna, è appena volata in cielo. Ora si ritrova con un enorme terreno da dover gestire ma ha solo 17 anni e poca esperienza. Ad aiutarlo però ci sarà suo zio Marshall, un avvocato, e sua cugina Glory una veggente.

Nel corso della storia, si viene a conoscenza del passato che i due avevano e del perché si sono allontanati. È stato bello vedere la maturazione, soprattutto di Scarlett, di come entrambi prendano in mano la propria vita per cercare di renderla migliore e fare ciò che più amano fare.  

“Se qualcuno, incluso me, si mette in mezzo fra te e la felicità, fra te e i tuoi sogni, se non capisce che far del male è sbagliato, devi andartene, Scarlett. Tutto qui.”  

Mi è piaciuta molto la scrittura di questa autrice, sebbene abbia trovato dei buchi nella storia sul finale. Avrei preferito ci fosse un epilogo per far capire al lettore come i due personaggi siano riusciti poi a farsi una vita loro e del rapporto tra Scarlett e la sua famiglia. Per il resto, non posso dire nulla di male, è stata una lettura piacevole anche se gli argomenti non siano stati leggerissimi!

8

Recensione di Gabriella

Jesse e Scarlett sono due amici, anzi due ex amici per la pelle che apparentemente sono molto diversi tra loro.  

“Non le avevi promesso di restare per sempre suo amico?, mi aveva chiesto una volta. -L’ho fatto, nonna- mormorai, guardando a terra. E allora perché non lo sei più? Perché hai fatto del male a quella ragazza? Ferire lei significa ferire anche te stesso, e io non voglio vederti soffrire.” 

Jesse è appena rimasto solo dopo che sua nonna, che si è sempre presa cura di lui soprattutto dopo la morte della madre è venuta a mancare. Scarlett ha una famiglia benestante, il padre non fa mancare nulla alla famiglia e si occupa di tutte le spese necessarie, ma è troppo oppressivo. Jesse è convinto che su di lui la maledizione dei Lachling pesi sulla sua testa come un macigno e questo lo portò ad allontanare Scarlett dalla sua vita senza un perché o una spiegazione.  

“La sua espressione si addolcì. Scarlett era assolutamente meravigliosa. Perfino con il mascara sbavato, perfino con trentadue gradi, non avevo mai visto una persona più bella in vita mia. Mi passai una mano sul viso, perché se non la smettevo di fissarla, avremmo finito per litigare.” 

Ma Scarlett potrà rompere questa maledizione?  

“Jesse appoggiò la mano sul vetro, come se stesse toccando un vecchio amico. -Vedo il grano nel campo a est. La soia in quello a ovest. Dei vigneti vicino alla casa. Nel campo a ovest vedo anche delle mucche. Tante. Da latte e da macello. Vedo fienili, fabbricati e attrezzature nuove. Cani e gatti che scorrazzano in giro. Vedo la luce del sole e la pioggerella estiva. A volte mi metto qui e toccando il vetro mi sembra che il mio sogno diventi realtà.- 

Entrambi hanno alle spalle delle vicende che li renda uguali, che devono riuscire a superare e per riuscirci potranno solo farcela se rimangono uniti.  

“-Scarlett, solo in due casi riesco a respirare profondamente senza sentire dolore, e stare con te è uno di questi. Se potessi, ti terrei qui per sempre.-“ 

No, non si tratta di un fantasy, ma di un Romance contemporaneo che ti prende, ti prende a tal punto che a un certo punto ti si frantuma e pensi che non riuscirai a riprenderti. All’inizio pensavo di essere alla sagra del #mainagioia, ma nonostante questo ho trovato questo libro molto profondo anche per i temi trattati. Un protagonista così dolce penso sia difficile da trovare. Forte, determinato ma allo stesso tempo fragile e smarrito. La scrittrice riesce a far sì che il lettore riesca a sentire le emozioni che vivono i due protagonisti, l’ansia, l’amore, la sofferenza. Bello, molto bello. Peccato però per la fine. Speravo in un epilogo.

8

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.