Recensione Prima regola non innamorarsi di Felicia Kingsley

Prima regola non innamorarsi di Felicia Kingsley

Oggi recensione di Prima regola non innamorarsi di Felicia Kingsley, ultimo libro edito Newton Compton.

Titolo: Prima regola: non innamorarsi Link Amazon
Autore: Felicia Kingsley Editore: Newton Compton
Data Uscita: 1 giugno 2020 Pagine: 416
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Sinossi

Silvye ha ventisette anni, una madre asfissiante e sogna solo una vita normale, con un lavoro normale. Ma la verità è che la sua vita è tutto meno che normale perché… è una truffatrice. Sì, una truffatrice, figlia di una truffatrice che l’ha istruita alla perfezione nell’arte del furto e dell’inganno. Ci sono solo due cose che Silvye non deve fare: mangiare carboidrati e innamorarsi. A lei, le regole proprio non piacciono: ok vivere senza innamorarsi, ma non senza carboidrati!

C’è invece una persona a cui le regole piacciono moltissimo: Nick Montecristo, affascinante ladro-gentiluomo e astuto genio dell’arte. È un abile stratega, impermeabile ai sentimenti, e non ha mai fallito un solo incarico.
Nick e Silvye sono i prescelti da un ricco ed eccentrico collezionista, per mettere a segno un colpo sensazionale. Peccato che i due si detestino e abbiano qualche conto in sospeso da regolare.

Lei è fuoco, lui è ghiaccio. Impensabile lavorare insieme, impossibile dire di no al colpo. Riusciranno Nick e Silvye a passare da rivali a complici, ed evitare che una fastidiosa quanto imprevista attrazione tra loro complichi le cose? Ma sì, in fondo sono due professionisti, basterà rispettare una sola regola…

Recensione di Giulia
Recensione di Gabriella

Recensione di Giulia

Cosa c’è di meglio di una bella storia d’amore? Ma una storia d’amore con un bel po’ di suspense ovviamente! (Beh, almeno per me).
Nick e Silvye sono due ladri di professione. Entrambi accettano di rubare oggetti prezioso per conto di altri e non sanno vivere altrimenti.
Nick ha avuto una vita difficile e, proprio per questo, ha iniziato a fare la vita che fa, la sua unica regola è: Mai rubare nei musei!

Silvye, invece, tutto quello che sa l’ha imparato in giovanissima età da sua madre, anche lei dedita a questo tipo di lavoro.
I due si incontreranno dapprima per caso, ma poi si dovranno rincontrare perché un certo Lord Henry ingaggia entrambi per recuperare il diario di Casanova.

Nessuno dei due è particolarmente contento di lavorare insieme, infatti, si può dire che in realtà non si sopportano proprio ma l’alchimia e l’attrazione li legherà sempre di più.

“-E che,- continuo, -con lo stretto contatto, il rischio di cadere nella trappola dell’attrazione fisica è più che concreto.-
-Non credo proprio.-
-Saresti più convincente se, nel dirlo, non mi fissassi la scollatura,- gli faccio notare.
-Non ti sto fissando la scollatura. Sto fissando la macchia di ripieno del cioccolatino che è caduta sulla tua scollatura. Odio le macchie, mi danno fastidio. Il disordine mi dà fastidio.-“

La storia si svolge in diversi Paesi europei, anche se la maggior parte del racconto avviene a Venezia.
I due protagonisti si ritroveranno dal dover semplicemente recuperare il diario, ad avere alle calcagna diversi nemici che cercheranno di mettergli i bastoni tra le ruote. Tant’è che a circa un quarto del libro mi è sembrato di star leggendo un libro di Dan Brown e la cosami è stata poi confermata dalla stessa autrice.

“Guardo dietro di noi per sincerarmi che i due tipi non abbiano recuperato terreno. -Un diario, Templari, massoni, Vittorio morto e due uomini che c’inseguono: io volevo incassare un milione facile, non rifare Il codice da Vinci.-“

Devo dire che era da tanto che un libro non mi appassionava così, adoro le storie d’amore ma hanno sempre tutte lo stesso “svolgimento”. In questa, invece, succede davvero di tutto tra sparatorie, morti, misteri e scoperte.
Felicia Kingsley è riuscita a creare un libro dove la storia d’amore passa quasi in secondo piano e nemmeno te ne rendi conto.

“Abbiamo fatto l’amore mille volte, con ogni singola parola che ci siamo scambiati, con ogni incrocio di sguardi, con ogni silenzio che da solo diceva tutto quello che noi tacevamo.”

Per me, forse, questo è il suo libro più bello, inoltre mi ha fatto scoprire che dietro un personaggio storico (in questo caso Giacomo Casanova) si può nascondere un mondo intero.
Unica pecca è che speravo di trovare nei ringraziamenti, o come nota, qualcosa che spiegasse se quello di cui ha scritto sia vero e in quali libri si possa trovare la vera storia di Casanova. Immagino di dover fare uno studio personale!
Consiglio a tutti il libro, non ve ne pentirete.

9

Recensione di Gabriella

Nick Montecristo è un ladro che fornisce “consulenze” ai suoi clienti ed è pignolo, calcolatore, maniaco del controllo, ama fare il sudoku ed è… assolutamente affascinante.

“Le mille sterline meglio spese in vita mi, ma col cazzo che glielo dico. Col. Cazzo.”

“<<Gli uomini belli sono un problema; gli uomini stronzi sono un problema; gli uomini belli e stronzi sono un grosso problema. Ora si spiega perché ti ha fregata.>>”

Silvye è una ladra perennemente in ritardo, lascia indizi ovunque, usa profumo da uomo per confondere le sue prede e ti può mandare a quel paese in 12 lingue diverse di cui 2 morte.

“<<Mi rendo conto che il contesto sia alquanto inadatto, ma sappi che posso mandarti affanculo in dodici lingue diverse di cui due morte, Nick Montecristo>>.”

Vengono ingaggiati entrambi per il ritrovamento del diario di Giacomo Casanova ma per due abituati a lavorare da soli, ritrovarsi a lavorare in coppia, e come una coppia, non è assolutamente facile, ma la prima regola è: assolutamente non innamorarsi. Ce la faranno?

“<<Sei la persona sbagliata, arrivata  al momento sbagliato>>, dice una voce alle mie spalle, <<il rischio di innamorarmi di te è altissimo>.”

Come sempre il mio approccio con i libri di Felicia Kingsley è: prenderli quando mi chiamano, ma soprattutto buttarmi sul libro senza aver bisogno di leggere uno straccio di trama. Sì, perché so già che sarà un successo.
Per questo libro in modo particolare, la trama è stata una sorpresa visto che non si tratta del solito romance, ma di un romantic thriller. Direi che se questo voleva essere un esperimento è riuscito in pieno.Nick assolutamente affascinante e Silvye spassosa (l’ho invidiata per la sua conoscenza delle lingue).
La storia mi ha lasciata sempre con il dubbio di cosa si sarebbe inventata la scrittrice, soprattutto verso la fine quando… no non posso dirlo perché rischierei lo spoiler.

Non aggiungo altro se non: LEGGETELO e non ve ne pentirete!

“1. Mai fidarsi di un ladro  Non innamorarsi
2. Sapere tutto ciò che riguarda il colpo.
3. Mai farsi riconoscere o ricordare.
4. Dietro un quadro c’è sempre una cassaforte.
5. Individuare le possibili vie di fuga di ogni luogo.
6. Distrarre l’obiettivo.
7. Memorizzare i dettagli.
8. Mai mostrarsi interessati a un lavoro.
9. Non farti uccidere, o peggio, arrestare.
10. Rispetta tutte le regole.”

10.jpg

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.