Recensione Madness di Mary Lin

Ecco la recensione di Madness di Mary Lin, primo libro di una nuova serie, collegata alla prima che parla del gruppo rivale dei Rebels, i Vipers.

Recensione Madness di Mary Lin

Titolo: Madness Link Amazon
Serie: Viper # 1
Autore: Mary Lin
Editore: Self-publishing
Data Uscita: 7 Febbraio 2018
Pagine: 465 pagine
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Serie Viper:
01. Madness
02. Blankness Recensione

Sinossi

Reel: un uomo e il suo inferno. La sua instabilità emotiva e le sue reazione estreme gli hanno fatto perdere il club di cui era il vice e  la donna che amava, e ora lotta costantemente coi demoni che gli sconvolgono la mente, aggrappato alla vita, soltanto grazie alla brama di vendetta. Avery: una ragazza e la sua solitudine. Dopo un’esistenza completamente dedicata agli altri e mai a sé, la sua determinazione e la sua volontà la conducono alla ricerca dell’unico familiare che le è rimasto, il solo con il quale può condividere la sua tristezza e la sua frustrazione. Reel e Avery, tenebra e luce, assieme lotteranno per tornare a vivere, superando il confine tra giusto e sbagliato, tra sano e malato. E questa è la loro follia.

Recensione di Gabriella

Pensavamo tutte che Reel fosse morto, o quasi. E’ parecchio instabile emotivamente e quello che è successo con Eileen aveva solo peggiorato le cose.

“Il cuore. Batte, batte, batte. Infame batte e mi costringe a vivere, vivere, ancora vivere in balia del dolore che soffoca le mie membra. A rivivere gli attimi in cui tutto è crollato. A rivedere spegnersi, prigioniero di un loop, lo sguardo dell’unica donna che abbia mai amato. Eileen.”

“Tradito, ti ha tradito, continuano a tradirti tutti, continui a essere tradito, tradito, tradito. E i tuoi nemici ridono di te, ballano sulla tua tomba.”

A rendere le cose ancora più complicate è l’arrivo di Avery, che ha passato la sua vita ad aiutare gli altri, ma l’unico componente della sua famiglia si trova proprio dove c’è Reel. Lei si ritrova così nella tana del lupo. Lui non riesce a riprendersi e rischia di far entrare anche lei nella sua oscurità.

«C’è una ragione dietro ogni tuo gesto. C’è una ragione dietro ad ogni tua parola. Spero soltanto che, a poco a poco, ti fiderai di me e mi lascerai vedere il tuo mondo, cosa ti ha reso ciò che sei e cosa ti spinge a compiere gesti che poi, a loro volta, feriscono te.»

Ma solo lei riesce ad allontanarlo dai suoi demoni, ma ci riuscirà fino in fondo o lui tornerà come prima?

«Credevo che stessi annegando.» Non risponde, non si muove. E adesso voglio vederlo, voglio guardarlo. Apro gli occhi e lo faccio. Gelido, inanimato, vuoto .«E tu lasciami annegare.»Mi straccia l’anima. Mi straccia il cuore. Mi straccia la carne.

Avevo questo libro in libreria ormai da parecchio tempo, l’autrice me lo aveva anche autografato con dedica visto che, quando ho “incontrato” Reel la prima volta (in Fire) ero riuscita a comprenderlo nella sua brutalità e, probabilmente, questo era uno dei motivi per cui ne rimandavo la lettura. Non volevo che venisse sminuito con una storia che magari non ne sarebbe stata all’altezza di come lo avevo idealizzato io nel precedente libro. In effetti, penso che in parte è stato così.

Ho trovato un uomo completamente a pezzi, ma pieno zeppo di insicurezze. Probabilmente è stata questa la cosa che mi ha destabilizzata di più nel leggerlo. Bellissimo l’ultimo capitolo, ma non voglio addentrarmi troppo sul perché in quanto andrei incontro a dello spoiler, dovrete leggerlo per capirlo! Mary Lin cresce, cresce a vista d’occhio ad ogni suo nuovo libro ed è un vero piacere perdersi nella sua scrittura nonostante i suoi libri non siano leggerissimi come trama. Inutile aggiungere che consiglio il libro.

voto otto

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.