Mostra: 1 - 10 di 32 RISULTATI

Recensione Il cielo è rosso di Giuseppe Berto

Il cielo è rosso di Giuseppe Berto

Con la Recensione de Il cielo è rosso di Giuseppe Berto, oggi usciremo un po’ fuori dagli schemi e vi proporremo un libro che si allontana parecchio dalle letture che vi abbiamo consigliato finora.
Questo libro, il primo libro per l’autore e scritto durante la sua prigionia in un campo di concentramento in Texas, era intitolato inizialmente La perduta gente, uscì per la prima volta nel 1947 dopo che Giovanni Comiso lo consigliò e fu editato dalla Longanesi. Questo libro, il primo libro per l’autore e scritto durante la sua prigionia in un campo di concentramento in Texas, era intitolato inizialmente La perduta gente, uscì per la prima volta nel 1947 dopo che Giovanni Comiso lo consigliò e fu editato dalla Longanesi. Ottenne immediatamente l’approvazione di alcuni critici, che vedevano risorgere il romanzo italiano e la disapprovazione di altri, che ne vedevano una brutta copia dello stile di Hemingway. Questo comunque non tolse il fatto che il romanzo ebbe un grandissimo successo, tanto da fargli valere, nel 1948, il Primo (e ultimo) Premio Letterario Firenze. 

Recensione La figlia del diavolo di Lisa Kleypas

Eccomi qui a parlarvi dell’ultima uscita di mamma Lisa. La figlia del diavolo è il penultimo libro della serie Ravenels dove abbiamo avuto la gioia di rincontrare dei vecchi protagonisti di altre serie come personaggi secondari (se così possiamo chiamarli). Voi ancora non lo sapete, ma Lisa Kleypas è il nostro filo conduttore, forse a dirla tutta è la nostra scrittrice preferita e i suoi protagonisti, chi più chi meno, ci fanno sempre battere il cuore.

A nudo per te di Sylvia Day

Recensione A Nudo per te di Sylvia Day

Con la recensione di A Nudo per te di Sylvia Day, la serie Crossfire. Nata originariamente come trilogia, in corso d’opera è diventata una serie composta da 5 libri. Inizialmente si era anche parlato di una serie televisiva per la Lionsgate che aveva mandato in delirio i milioni di fan e leggendola capirete anche il perché si era accaparrata i diritti, ma alla fine non se ne è fatto più nulla.