Recensione Sette anni di peccato di Sylvia Day

Sette anni di peccato di Sylvia Day

Con la recensione di Sette anni di peccato di Sylvia Day. Una scrittrice molto amata da noi GIGA.
Sylvia Day è una scrittrice giappo-americana di romanzi rosa, autrice best seller in ben 28 paesi. Lei scrive anche sotto pseudonimo di S. J. Day e Livia Dare.

Recensione Sette anni di peccato di Sylvia Day

Titolo: Sette anni di peccato Link Amazon
Titolo originale: Seven years to sin
Autore: Sylvia Day
Editore: Mondadori
Data Uscita: 3 giugno 2014
Pagine: 273
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Sinossi

Alla vigilia del suo matrimonio, Lady Jessica Sheffield si ritrova ad assistere a una scena immorale e peccaminosa che nessuna ragazza innocente come lei avrebbe mai potuto immaginare. Sorpresa, ma anche stranamente eccitata, decide di non rivelare la condotta scandalosa di Alistair Caulfield e di avviarsi verso il destino che era stato disegnato per lei. Ma dopo anni di matrimonio sereno e senza complicazioni, Jessica si accorge che l’immagine di Alistair è rimasta intatta, impressa a fuoco nella sua mente, e continua ad alimentare i sogni più illeciti.

Alistair si allontanò il prima possibile da quell’innocente debuttante che aveva il fuoco della passione negli occhi e fuggì nelle Indie Occidentali. Ora è un commerciante di successo e ha molto poco in comune con il libertino che lei conobbe un tempo. Rimasta vedova, Jessica si imbarca sulla nave di Alistair ma si accorgerà ben presto che il desiderio messo a tacere negli ultimi sette anni tornerà, impetuoso, a impadronirsi di lei e li consumerà entrambi.

Recensione di Gabriella

Recensione di Sette anni di peccato di Sylvia Day. La sera prima del matrimonio, Lady Jessica assiste a una scena molto peccaminosa in giardino, quella scena non solo la sorprende ma, stranamente, la eccita e Alistair rimane impresso nella sua mente. Dopo anni di sereno matrimonio, la scena di quella sera rimane nella sua mente e la continua ad eccitare nonostante Alistair si sia allontanato e sia fuggito nelle Indie Occidentali.

Rimasta vedova, Jessica si imbarca in una delle navi di Alistair che, nel frattempo, è diventato un commerciante di successo e, trovandolo a bordo con lei, si rende conto che il desiderio che c’era tra di loro non è rimasto acceso solo nella sua mente e scoppierà come fuoco nella legna.  

“Sette anni: era come se l’attrazione che provava per lui avesse covato sotto la cenere per tutto quel tempo, in attesa del tocco che l’avrebbe liberata”.” <<Voglio darvi piacere, Jessica>> aggiunse con slancio. <<Voglio finire ciò che abbiamo iniziato sette anni fa.>>”

Come sempre i libri della Day sono parecchio piccanti per la loro dose di erotismo che sembra non finire mai. Qui i due protagonisti hanno un passato adolescenziale bello complesso e pesante che li rende quello che poi diventano in età adulta.
Jessica una volta diventata vedova, decide di scrollarsi di dosso il passato e diventare completamente indipendente, ma non ha considerato la “variante” Alistair. Un uomo che in qualche modo ha fatto parte del suo passato e che è deciso a tutto pur di far parte del suo presente.

Fin qui l’ho trovato abbastanza standard per i canoni della scrittrice, anche quando la protagonista si rivela “affamata” del protagonista maschile, ma per quanto riguarda lui ho trovato delle mancanze perché è praticamente sempre in paranoia e molto insicuro di sé visto il suo particolare passato. Lei invece cambiava idea su alcune cose con troppa velocità, non l’ho trovata ferma su alcune cose come avrei sperato.

“<<Se potessi>> proseguì <<Resterei così per sempre: avvinghiato a te, senza muovermi, soltanto per sentirmi parte di te. Quando facciamo l’amore vorrei che non finisse mai e, anche se dura tanto, non mi sembra comunque abbastanza e mi arrabbio con me stesso per non essere riuscito a trattenermi più a lungo. Perché, Jess? Me lo sai spiegare? Se per me il sesso fosse solo soddisfare un bisogno primario, come mangiare e dormire, perché dovrei comportarmi così?>>.”

Quindi alla fine l’ho trovato ben scritto per quanto riguarda le scene e l’ambientazione, ma per quanto riguarda i personaggi e la storia in alcune sue parti era un po’ carente. Ho letto di meglio della stessa Day. Consiglio questo libro alle amanti del genere romance e romance storico e per chi vuole passare del tempo di qualità senza troppi drammi.      

voto sette

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.