Rencensione La verità è che non ti odio abbastanza di Felicia Kingsley

Con la Recensione di La verità è che non ti odio abbastanza di Felicia Kingsley, oggi Gabry vi parlerà di un altro divertentissimo libro dell’autrice. Venite a conoscerne i protagonisti!

Rencensione La verità è che non ti odio abbastanza di Felicia Kingsley

Titolo: La verità è che non ti odio abbastanza Link Amazon
Autore: Felicia Kingsley
Editore: Newton Compton
Data Uscita: 4 novembre 2019
Pagine: 325
Narrazione: Prima persona, pov della protagonista
Finale: conclusivo

Sinossi

Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell’Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono.

Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l’integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza… innamorarsi?

Recensione di Gabriella

  Lexi è la principessa di Manhattan, lei conosce tutte le persone più influenti, su Instagram è seguita da più di 5 milioni di persone, ha un padre che la adora e uno zio che la vizia. Un giorno però tutto questo le viene portato via dal detective Eric Chambers che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la sua famiglia. Eric è attraente ma allo stesso tempo la tratta come una viziata snob e tra i due è guerra all’ultimo sangue da subito. Lexi però si ritrova improvvisamente con i beni confiscati e senza che nessuno della sua ex vita le voglia dare una mano, a chi si rivolgerà? Ma a Eric! 

E da li saranno scintille! Dopo aver triturato i libri di Felicia Kingsley, questo era l’unico che mi era sfuggito ma appena mi sono accorta della mancanza sono subito corsa ai ripari. Lexi sin da subito si capisce che è si una ricca ragazza che proviene da una famiglia storica dell’Upper East Side ma allo stesso tempo si capisce subito che ha un cuore e che tutti la sottovalutano come se fosse una Barbie svampita che come unica occupazione ha quella di spendere i suoi soldi. Ma devo dire che durante tutto lo svolgimento del libro il suo personaggio cresce talmente tanto che riesce ad avere la sua rivalsa e a dimostrare che le apparenze ingannano.

“Resisto alla tentazione di voltarmi e alzargli il dito medio. Potrebbe pensare che m’importi qualcosa di ciò che pensa o dice. E non m’importa.”

Eric è come si vedono alla tv i detective di White Collar: figo da infarto. E’ un marcantonio tanto avvenente quanto con un intelligenza tutta sua. Come da repertorio lui è il primo che reputa Lexi una bionda svampita figlia di papà, ma grazie alla caparbietà di lei, al suo intuito e al suo cuore riesce a far breccia nel cuore di ghiaccio del bell’investigatore.  

“Certo che tu sei una che vende cara la pelle!”  

Ho amato lei per il suo carattere e il modo di affrontare le cose e lui per questo alone di maschio Alfa che lo contraddistingue. Anche gli altri personaggi che ci sono nel libro li ho trovati ben descritti e ben inseriti nella storia, mi è piaciuta tantissimo Brianna con il suo buon cuore e con la sua squadra di figli, probabilmente mi sono immedesimata molto in lei.  

“Di colpo abbasso il mio tono di voce fino a bisbigliare. <<Ho un solo paio di mutande e sono quelle che indosso. Le lavo ogni sera con il sapone per i piatti e le asciugo con il phon! Ti rendi conto? Intimo La Perla lavato con lo sgrassatore al limone!>>”  

Il libro è ricco di parti esilaranti come ormai i libri della Kingsley mi hanno abituata e leggere i loro battibecchi mi ha fatto passare delle ore di relax e di spensieratezza che con lei sono assicurati.    

“<<Il denaro è come il sesso: parlarne è volgare, ma piace a tutti>>.”  

Sorpresa delle sorprese in questo libro ho anche ritrovato delle “vecchie” conoscenze, ma solo per essere stati nominati, dal libro Stronze si nasce sempre della scrittrice che mi hanno dato una visione più in là nel tempo di alcuni personaggi di quel libro. Devo ammettere che in questo libro ho trovato un super colpo di scena che non mi aspettavo assolutamente ma che però non posso svelare per non togliere la sorpresa a chi lo dovrà leggere.

Unica pecca che secondo me ha avuto questo libro è stata la parte finale, speravo in qualcosina di più anche se in realtà ha avuto una fine soddisfacente. Per me non sarebbe dovuto finire. Aggiungo solo che se volete passare delle ore all’insegna della spensieratezza, divertimento e leggerezza questo libro farà sicuramente al caso vostro.    

8

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.