Recensione Finale di Stephanie Garber

Con la recensione di Finale di Stephanie Garber siamo giunti al termine di questa splendida avventura intrapresa con Caraval. Questo terzo libro ci terrà con il fiato sospeso e faremo fatica ad abbandonare i personaggi conosciuti sia che essi siano gli eroi che i cattivi.

Recensione Finale di Stephanie Garber

Titolo: Finale Link Amazon
Titolo originale: Finale
Serie: Caraval # 3
Autore: Stephanie Garber
Editore: Rizzoli
Data Uscita: 7 maggio 2019
Pagine: 478
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Serie Caraval:
01. Caraval Recensione
02. Legend Recensione
03. Finale

Sinossi

Sono passati due mesi da quando i Fati sono stati liberati, due mesi da quando Legend ha reclamato per sé il trono, due mesi da quando Tella ha scoperto che il ragazzo di cui si è innamorata in realtà non esiste. Mentre vite, imperi e cuori restano in sospeso, Tella deve decidere se fidarsi di Legend o piuttosto di un ex nemico. Dopo aver scoperto un segreto che ribalta tutta la sua vita, Rossella dovrà tentare l’impossibile per salvare coloro che ama e l’Impero. E Legend dovrà fare una scelta che lo cambierà per sempre. Caraval è finito, ma il più grande dei giochi è appena cominciato. Non ci sono spettatori questa volta, qualcuno vincerà, e qualcuno perderà per sempre.

Recensione di Ines

Ogni gioco, come tutto, ha una fine: niente dura in eterno, anche se alle volte lo si vorrebbe. Questa trilogia, anche se ne avrei voluta di più, è giusto che sia giunta al termine. In Finale la Garber ne fa passare di tutti i colori ai suoi personaggi.

“Ogni storia è composta da quattro parti: il principio, la metà, il quasi-finale e il finale vero e proprio. Purtroppo, non tutti arrivano al vero finale. La maggior parte della gente si arrende quando la storia volge al peggio, quando la situazione sembra disperata, ma è proprio lì che serve di più la speranza. Solo chi persevera trova il vero finale.”

Finale di Stephanie Garber inizia con Legend che sta per essere incoronato imperatore e con Julian che non si sa che fine abbia fatto.
Tella e Sella si struggono per i due uomini cercando di andare avanti con le loro vite. Sella dà il via a una sfida di corteggiamento tra il suo vero fidanzato e Julian, mentre Tella, anche se innamorata di Legend che si mostra sempre incoerente e scostante, si getta tra le braccia del Principe di cuori.

«Io non voglio sentirmi diversa. Voglio sentire l’amore in ogni sua forma. Un tempo ne avevo paura, ma adesso credo che l’amore sia un altro tipo di magia. Rende tutto più brillante, rende le persone che lo provano più forti, infrange le regole che non dovrebbero esistere, è infinitamente prezioso. Non riesco a immaginare una vita senza amore. E se il tuo cuore ne provasse almeno un briciolo, lo capiresti.»

I problemi di cuore delle due sorelle, non sono niente in confronto a quello che i Fati, ormai liberi e desiderosi di potere, creano tra il popolo.
In questo terzo libro mi ha sorpresa in positivo Sella che, da quando scopre un segreto sul suo conto, diventa meno passiva e più determinata.

“Io scelgo te, Julian, e giuro che ti sceglierò sempre, e ti amerò per sempre. Ti amerò con ogni osso del mio corpo, così che anche quando il mio cuore cesserà di battere, una parte di me resterà per amarti per sempre.”

Tella invece rimane sempre un po’ troppo istintiva, anche se in questo terzo capitolo si scoprono di più le sue insicurezze e le sue paure.
Il personaggio che, però, avrà una scelta difficile da compiere è Legend. Due sono le strade che può percorrere: la prima è quella di rinunciare alla sua immortalità per amore di Tella e quindi di trascorrere la vita con lei. La seconda è quella di continuare una vita solitaria ma avendo il potere assoluto. Cosa deciderà di fare?

“Se un immortale ama davvero anche solo per un minuto, allora diventa umano per un minuto. Se il sentimento dura troppo a lungo, la sua mortalità diventa una condizione permanente. E quasi ogni immortale preferirebbe uccidere l’oggetto del suo amore piuttosto che diventare umano.”

In questo libro i punti di vista sono alternati da parte di Sella e Tella e questo mi è piaciuto molto facendomele apprezzare di più.
La trama si infittisce con l’aggiunta di tanti nuovi personaggi che sono stati caratterizzati molto bene. Finalmente facciamo la conoscenza dei Fati, che è vero che sono di natura cattivi e che pensano solo a loro stessi, ma alcuni di loro per liberarsi dalla morsa della Stella Caduta aiuteranno i nostri protagonisti.

«Per la maggior parte della mia vita ho idealizzato la morte. Mi piaceva pensare che esistesse qualcosa di così straordinario per cui valesse la pena morire. Ma mi sbagliavo. Adesso penso che per le cose più meravigliose valga la pena vivere.»

Questo terzo libro mi è piaciuto un pizzico in meno del precedente perché ho trovato delle scene che sono risultate inutili forse anche un po’ forzate. Non mancano i colpi di scena anche se magari s’intuiscono un pochino e la trama ti tiene incollata alle pagine per vedere come andrà a finire.

“Legend sapeva di magia e di cuori infranti, e la strana alchimia la indusse a pensare che, malgrado quello che aveva appena detto, lui volesse essere il suo eroe.”

L’autrice è stata molto scaltra nel muovere per il meglio i fili dei propri personaggi creando una trilogia ricca di magia, azione e tantissimo sentimento.

voto nove

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *