Recensione Il metodo sticazzi di Carla Ferguson Barberini

Oggi vi parlo della Recensione de Il metodo sticazzi di Carla Ferguson Barberini che racconta proprio uno stile di vita per affrontare i vari problemi giornalieri.

Recensione Il metodo sticazzi di Carla F Barberini

Titolo: Il metodo sticazzi Link Amazon
Autore: Carla Ferguson Barberini
Editore: Aliberti – Castelvecchi
Data Uscita: 26 maggio 2011 Pagine: 105
Narrazione: Terza persona
Finale: conclusivo

Sinossi

Il metodo sticazzi è la via che ti conduce alla libertà: esso non richiede istituzioni, né riti, né manufatti sacri. Il metodo sticazzi vive e cresce esclusivamente dentro di te. Coltivalo, ed esso ti renderà felice, ricco e amato da tutti. Con il metodo sticazzi leggi un giornale intero in tre minuti. Neutralizzi i venditori porta a porta e i volontari di associazioni benefiche. Lavori di meno e guadagni di più. Diventi invincibile. In poco tempo non si tratterà più di quello che puoi fare con il metodo sticazzi, ma quello che il metodo può fare per te. Diventa uno sticazzista assoluto e raggiungi l’imperturbabilità zen.

Recensione di Ines

Con la Recensione Il metodo sticazzi di Carla Ferguson Barberini, oggi vi parlo di un libro che non mi ero proprio prefissata di leggere. Grazie a una challenge che stiamo facendo tra amiche, una delle tracce era proprio questa e il titolo mi ha incuriosito molto. Ho detto: “proviamo” anche ringalluzzita dalle poche pagine.

Insomma, lo spettro semantico della parola cazzo è quanto mai vasto e ricco e questo ci spiega come abbia potuto originare l’espressione sticazzi, che per le sue implicazioni filosofiche è destinata a illuminare il sentiero dell’umanità

Partiamo con il dire che in questo libricino viene spiegato proprio cosa significa il metodo sticazzi e quando e come usarlo. Per “Sticazzi” viene intesa l’espressione tipicamente romana, e diffusasi ormai a livello nazione, che ha come significato: “Non me ne importa nulla!”. Al giorno d’oggi con i ritmi con i quali viviamo alle volte, se non spessissimo, dovremmo usarla un po’ di più.

Il metodo sticazzi vive e cresce esclusivamente dentro di te. Coltivalo, ed esso ti renderà felice, ricco e amato da tutti.

Io personalmente forse dovrei limitarmi perché, soprattutto per le cose futili, uso il metodo molto ma molto bene. Quindi alle volte posso sembrare una persona menefreghista ma così non è credetemi. Ho solo imparato da quello che la vita ha messo sulla mia strada e che arrabbiandomi non risolvo niente, anzi, mi faccio solo il fegato amaro ed è qui che ho imparato a dire “sticazzi”.

Ci vengono offerti esempi degli sticazzisti più illustri come Giulio Caio Cesare con la frase:

“Alea iacta est” ovvero “Il dado è tratto” ovvero “Ormai, sticazzi!”

Passando poi a Virgilio e Dante che, alla vista degli ignavi, all’inizio del suo viaggio inferno, diceva al Maestro turbato:

“Non ragioniamo di loro, ma guarda e passa” ovvero “Vabbè..la cosa è lunga. Sticazzi, andiamo avanti!”

Finendo con Rossella O’Hara, che, in tutto il suo positivismo, rimandava sempre i crucci al giorno dopo:

“Non ci voglio pensare adesso, ci penserò domani. Domani è un altro giorno” ovvero “Per oggi, sticazzi! Domani si vedrà”.


Vengono anche elencate le varie modalità di come riconoscere gli amici e i nemici del metodo e come applicarlo alla vita di tutti i giorni. Insomma, ci insegna che lo sticazzismo è un invito a esserci amici, a riscoprire il sorriso dell’osservare noi stessi e gli altri e a non rendere delle tragedie quelle che effettivamente non lo sono.

Questo libro è stata proprio una boccata d’aria fresca, l’ho praticamente divorato in poco più di un paio di ore e devo dire che mi è piaciuto.
Quindi non mi resta che consigliarvelo perché, come detto sopra, nelle pagine che ho letto si descrive proprio uno stile di vita.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla HomeTorna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *