Recensione Dimmi che non finirà di Kristen Ashley

Con la recensione di Dimmi che non finirà di Kristen Ashley, questa mattina vi parleremo del sesto libro della serie Rock chick. Andiamo a conoscere i protagonisti!

Recensione Dimmi che non finirà di Kristen Ashley

Titolo: Dimmi che non finirà Link Amazon
Titolo originale: Rock chick reckoning
Autore: Kristen Ashley
Serie: Rock chick # 6
Editore: Newton Compton
Data Uscita: 23 ottobre 2020
Pagine: 489 pagine
Narrazione: Prima e terza persona, pov multiplo
Finale: Conclusivo

Serie Rock chick:
01. Dimmi che sarà per sempre ❤India & Lee❤ Recensione
02. Dimmi che ci sei ❤Jet & Eddie❤ Recensione
03. Dimmi che cambierai ❤Roxanne & Hank❤ Recensione
04. Dimmi che lo vuoi ❤Jules & Vance❤ Recensione
05. Dimmi per sempre di sì ❤Ava & Luke❤ Recensione
06. Dimmi che non finirà ❤Stella & Mace❤
07. Dimmi che non hai rimpianti ❤Sadie & Hector❤ Recensione
08. Dimmi che sarai mio ❤Ally & Ren❤ Recensione
09. Dimmi che mi amerai ❤Shirleen & Moses❤ Recensione

Sinossi

Stella è la cantante e chitarrista dei Blue Moon Gypsies, ed era anche la ragazza di Mace. Mace però l’ha lasciata, e averlo perso l’ha sconvolta. Una notte Stella riceve l’ennesima telefonata da uno dei membri della sua band di matti. Deve andare (di nuovo) a risolvere dei guai. E così si imbatte in Mace e in un sacco di poliziotti. Potrebbe andare peggio di così? Certo, perché viene raggiunta da un colpo di pistola.
Mace non è molto contento di veder sparare alla sua ex ragazza di fronte a lui. Come se non bastasse un uomo molto cattivo ha lanciato il suo guanto di sfida e ora tutti le Rock Chicks sono in pericolo. Stella non vuole che sia proprio Mace a salvarle la vita, ma non ha scelta. Soprattutto perché Mace non ha chiesto il suo permesso.

Recensione di Giulia
Recensione di Anna

Recensione di Giulia

Con dimmi che non finirà di Kristen Ashley, siamo arrivati al sesto volume di questa serie con protagonisti questi maschi alpha, detti quelli del Gruppetto Sexy.
Conoscevamo già Mace, il moro dagli occhi di giada che parlava raramente ed era sempre molto sulle sue. Stella, invece, l’avevamo conosciuta nel quinto volume, quando le Rock Chicks vanno proprio al concerto della sua band i “Blue Moon Gypsies” e già allora avevamo potuto vedere che c’era qualcosa tra i due.

I due, infatti, hanno un passato insieme ma circa un anno prima, Mace aveva lasciato Stella e da quel momento il rapporto tra loro si era rotto. Fino a quando, un nemico del gruppo, non decide di spararle diventando così un bersaglio. A quel punto, Mace decide che è arrivato il momento di riprovarci e di fare di tutto per proteggerla.
Durante la storia, veniamo a sapere man mano il motivo per cui Mace l’aveva lasciata, il passato di lui e anche quello di lei. Entrambi portano dentro ferite diverse, ma ugualmente dolorose e che non si sono mai rimarginate. Solamente l’amore che provano per l’altra potrà in qualche modo alleviare queste loro pene.

“-Tu non ti fidi di me, adesso ma farò in modo che tu lo faccia. Dici che non puoi perdonarmi, ma troverò un modo per farti cambiare idea.-”

La scrittura di Kristen Ashley è sempre scorrevole, con dei dialoghi che spesso sono così assurdi che ti strappano una risata, soprattutto quando le Rock Chicks sono insieme e iniziano a discutere dei loro uomini.
Stavolta però, ho trovato una storia basata sul niente, ossia il motivo principale per cui Mace aveva lasciato Stella l’anno prima. Non potendo spoilerare, non posso dirvi cosa sia, ma sono rimasta così delusa, che ho dovuto rileggere quella pagina due volte per capire se davvero aveva fatto quella cosa per quel motivo. Quindi, da quel momento, non ho più guardato Mace con gli stessi occhi, una persona innamorata di certo non lascia l’altra per un motivo così stupido, quasi sembrava solo una scusa per farlo.

“Fu in quel momento che uscii dalla mia bolla di dolore e panico, e li vidi chiari come il sole, danzare malvagi dietro i suoi begli occhi. Demoni. Mace aveva dei demoni.

La storia si è risollevata un po’ verso la fine, quando i due hanno finalmente esternato tutti i loro dubbi, le incertezze ma soprattutto quando sono riusciti a venir fuori dal loro passato.
Stella è un bel personaggio, sebbene come tutte le altre ha una resistenza pari a un criceto in coma, le è bastato rivederlo per tornare tra le sue braccia, anche se a parole continuava a rifiutarlo.
Molto bello, invece, il pov anche degli altri personaggi, che ci fa vedere come proseguono le vite degli altri ormai già accoppiati e pronti a mettere su famiglia.

«Sei la cosa migliore che mi sia mai capitata in tutta la vita. Le mie mani potrebbero rompersi impedendomi di suonare la chitarra, ma non m’importerebbe perché ci sei tu».

Purtroppo dovrò abbassare il voto di un punto proprio a causa del motivo che regge tutto il racconto. È quasi sembrato come se l’autrice non sapesse che scusa inventarsi per quel distacco e abbia scritto la prima cosa che le è venuta in mente. Inoltre, rimane il solito problema della Newton, dove i refusi sono ovunque e la traduzione in alcuni punti lascia a desiderare.
Peccato, perché le varie storie di contorno erano molto belle e la suspense rimane carica fino alla fine.

Consiglio comunque di leggere la serie e questo libro, perché i personaggi sono davvero divertenti e sembra quasi di stare in una vera e propria famiglia!

Recensione di Anna

Carissime amiche, oggi vi parlo di una delle mie ultime letture. Parto dal presupposto che amo alla follia la Kristen Ashley, e con lei tutti, ma proprio tutti i suoi personaggi. Questo sesto volume della serie ci racconta della storia d’amore tra Mace, investigatore privato, e Stella, cantante di una band rock locale. La loro è una storia molto travagliata, entrambi con un passato doloroso alle spalle. Stella non ha mai avuto sostegno dalla sua famiglia, per questo la sua band diventa la sua famiglia, e lei se ne prende cura il più possibile, tanto da far finire la sua storia con Mace.
Dopo un anno di distanza, i due si riavvicinano quando Stella rimane ferita in una sparatoria, allora Mace decide che il suo unico scopo è quello proteggerla fino alla fine.

“Mi guarderai le spalle stasera?”. Aprì la porta e uscì, ma poi si girò, lo sguardo puntato su di me. “Anche se dovessi morire facendolo”.

Il loro rapporto cresce a ogni pagina, entrambi hanno sofferto tanto e l’unico modo per dimenticare il passato è il conforto che entrambi si regalano.
Mi hanno emozionato tanto, non so spiegarvi esattamente cosa mi hanno trasmesso, ma posso solo dirvi che ogni parola, ogni sguardo che si scambiavano era emozione allo stato puro. E non voglio trascurare le canzoni che canta la nostra Stella, ogni volta che cantava una canzone la andavo a cercare su YouTube e vi consiglio di fare altrettanto!

“Voi siete fuori di testa. Tutti fuori di testa, cazzo! Il mondo intero è fuori di testa!”, gridai nel momento in cui si aprì la porta ed entrò Mace. Del tutto impassibile alla mia crisi di nervi, Mace mi guardò con i suoi occhi ancora arrabbiati e annunciò: ” E il momento dell’ultima parte del concerto. E Stella, se sento anche solo una fottuta canzone sulla morte o sulle pistole, ti sparo io”. Porca… di una… vacca!

Non voglio svelarvi troppo, ma vi assicuro che tra gioie e dolori questo libro vi lascerà senza parole. La scrittura della Ashley è impeccabile, in ogni suo libro si ride sempre anche perché ritroviamo i “vecchi” personaggi, e diciamolo, quando sono tutti insieme le risate e il divertimento sono assicurati!
Vi lascio con una frase molto profonda detta da Mace a Stella che mi è rimasta impressa:

” Non posso essere la stella nel tuo cielo quando l’unica stella che è rimasta nel mio sei tu”.

Buona lettura!

10

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.