Recensione Punto di rottura di Pamela Clare

Con la Recensione di Punto di rottura di Pamela Clare, vi parleremo di un romantic suspense che vi terrà con il fiato sospeso e che è il quinto libro della serie I-Team.

Recensione Punto di rottura di Pamela Clare

Titolo: Punto di rottura Link Amazon
Titolo originale: Breaking point
Serie: I-Team # 5
Autore: Pamela Clare
Editore: Leggereditore
Data Uscita: 18 aprile 2020
Pagine: 384
Narrazione: Prima persona, pov multiplo
Finale: conclusivo

Serie I-Team:
01. Rischio letale
02. Obiettivo pericoloso
03. Contatto illecito
04. Il peso dell’odio
05. Punto di rottura
06. Striking distance (Coming soon)
07. Seduction game (Coming soon)
08. Deadly intent (Coming soon)

Sinossi

Mentre indaga su atti di violenza al confine col Messico nella città di Ciudad Juárez, una giornalista americana, Natalie Benoit, viene catturata in un sanguinoso agguato e fatta prigioniera da un gruppo di uomini armati, gli Zetas. Completamente sola e nelle mani di spietati assassini, avrà bisogno di ogni grammo di coraggio che possiede per riuscire a sopravvivere.

Tradito da una collega, l’agente sotto copertura degli US Marshal Zach McBride ha subìto una settimana di torture e interrogatori per mano di un sanguinoso cartello della droga messicano. Provato nel corpo e nella mente, ma con il coraggio di un combattente, è pronto a dare la vita se deve, finché non sente le grida straziate di una donna americana.

Sebbene Natalie sia solo una voce nell’oscurità della loro prigione, la sua condizione porta una rinnovata forza al corpo malconcio di Zach. Insieme riusciranno a evadere in una rocambolesca fuga verso il confine, attraverso il deserto che li separa da casa. E, mentre l’attrazione tra loro divampa più calda del sole di Sonora, tutte le perdite e le tragedie del passato riemergono implacabilmente lasciando entrambi riluttanti a seguire i loro cuori, anche quando la passione tra loro raggiunge il suo punto di rottura.

Travolti dal desiderio, e difronte a sentimenti che non si aspettavano, in condizioni estreme, dovranno lottare contro il tempo per sopravvivere a un nemico molto più potente di quanto avrebbero potuto immaginare e che vuole a ogni costo distruggerli.

Recensione di Giulia

Era da quando avevo finito il quarto libro della serie che aspettavo di leggere quello dopo, ed ora non vedo l’ora che esca il sesto.
I protagonisti di Punto di rottura sono Zach, un ex seals, e Natalie una giornalista.
Zach ha combattuto diverse guerre in Afghanistan e nel Medio Oriente, è abituato a vivere sotto pressione e con un’arma sempre addosso. Sebbene provenga da una famiglia benestante, il suo passato non è semplice, proprio a causa del lavoro che fa e per la perdita dei suoi migliori amici in battaglia.
Natalie, invece, non ha più una famiglia da sei anni ormai, a causa dell’uragano Katrina, infatti, ha perso i suoi genitori e il suo fidanzato. L’I-Team però è un buon sostituto, tutti lì lavorano come se fossero una grande e strana famiglia.

L’incontro tra i due sarà alquanto insolito e terribile, lei viene rapita dagli Zeta, dei narcotrafficanti messicani, mentre si trova lì per scrivere un articolo insieme al suo amico fotografo Joaquin. Quando verrà messa in una cella buia, scopre di non essere sola, dall’altra parte del muro, infatti c’è proprio lui, Zach.
I due inizieranno a cercare un modo per uscire da lì e escogiteranno un piano per fuggire dal Messico e tornare negli USA.

“La fissò un bel po’ sbalordito. Era la seconda volta quel giorno che salvava il culo a entrambi. -Credo di essere innamorato.-
-Credo di stare per vomitare.- Natalie lasciò cadere l’arma e si premette la mano sullo stomaco con un’espressione di shock e angoscia sul viso.”

Sebbene Zach sia abituato alla fatica e a stare sempre sull’attenti, Natalie non lo è affatto e dovrà farsi forza per affrontare tutte le peripezie che incontreranno durante a loro lunga fuga.
Questa, però, sarà un’occasione per conoscersi e aprirsi all’altro. Entrambi, infatti, si confideranno su cose che non avevano mai detto a nessuno e questo li legherà, oltre al fatto che tra di loro c’è una grande attrazione sessuale.

Zach riuscirà a lascarsi andare e a capire che è proprio Natalie la “medicina” di cui avrà bisogno? E Natalie riuscirà a far crollare il muro di sensi di colpa che lui ha costruito intorno a sé?

“-Allora avevo ragione. Sei un gran vigliacco.- Gli prese il viso tra le mani e lo costrinse a incrociare il suo sguardo. -Ti amo, Zach McBride. Non sei più solo di fronte a tutto questo. Hai combattuto contro gli Zeta per me. Io combatterò per te, anche se quello contro cui devo combattere sei tu.-
Zach rimase di colpo senza respiro. La fissò chiedendosi se fosse impazzita. -Non sono degno…-
-Ci andremo piano.- Gli abbassò il viso per baciarlo. -Un giorno alla volta.- Lo baciò di nuovo. -Un bacio alla volta.-“

Questo libro mi ha preso dalla prima all’ultima pagina, è pure adrenalina e suspense. Mi sono ritrovata più volte a cercare di capire come sarebbero riusciti a superare determinati problemi, per poi ritrovarmi ad essere sorpresa di alcuni fatti che avvengono nella storia.
Mi è piaciuto il fatto che dietro la storia di loro due e della loro fuga, ci sia anche il punto interrogativo del perché lei sia stata rapita e perché qualcuno la vuole morta.

Devo dire che Pamela Clare non mi ha delusa neanche stavolta, adoro questa serie e amo il fatto che ogni storia sia diversa dalle altre. La sua scrittura è molto scorrevole e riesce a tenerti sulle spine anche nelle scene in cui non succede nulla di pericoloso.
Consiglio il libro agli amanti del genere romance suspense, non ve ne pentirete!

9

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.