Recensione Ivan di Roxie Rivera

Con la recensione di Ivan di Roxie Rivera oggi inizieremo a parlarvi di una serie molto particolare, dove i protagonisti sono dei Russi. Parliamo di Her russian protector di Roxie Rivera. Andiamo a conoscere il primo: Ivan!

Recensione Ivan di Roxie Rivera

Titolo: Ivan Link Amazon
Titolo originale: Ivan
Serie: Her russian protector # 1
Autore: Roxie Rivera
Editore: Follie letterarie
Data Uscita: 1 marzo 2018
Pagine: 137
Narrazione: Prima persona lei – terza persona lui, doppio pov
Finale: conclusivo

Serie Her russian protector:
01. Ivan
02. Dimitri Recensione
03. Yuri Recensione
3.5 Un natale molto speciale Recensione
04. Nikolai Recensione
05. Sergei Recensione
5.5 La promessa di Sergei Recensione
06. Una regina per Nikolai Recensione
07. Kostya (Coming soon)
08. Alexei (Coming soon)
09. Ivan 2 (Coming soon)
10. Danila (Coming soon)
11. Vasya (Coming soon)

Sinossi

Erin Hanson è preoccupata per la scomparsa della sorella che da tempo frequenta un giro molto pericoloso. La giovane donna sa che l’unica persona alla quale può rivolgersi è Ivan Marcovic, inquietante e conturbante istruttore di arti marziali. Da uomini come lui bisognerebbe tenersi alla larga, perché Ivan nasconde un passato pericoloso legato agli ambienti malavitosi di Houston.

Ma Erin, pur di salvare la sorella, è disposta a correre il rischio. Presto però, imparerà a sue spese che quando si chiede aiuto a un uomo come Ivan, bisogna essere pronti a pagare un prezzo, e per la donna, la posta in gioco è molto più alta di una semplice somma di denaro.

Recensione di Giulia
Recensione di Ines

Recensione di Giulia

Ho iniziato a leggere questo libro perché ho letto molte recensioni positive riguardo a questa serie quindi, spinta dalla curiosità, ho deciso di intraprendere questo lungo viaggio (ebbene sì sono undici libri più altrettante novelle).
Premetto che la serie è incentrata su dei Russi con un passato duro e difficile; spesso nella malavita.

Qui incontriamo Ivan, proprietario di una palestra di arti marziali, allena e fa gareggiare i suoi uomini in alcune competizioni. Ha deciso di stare lontano dai guai, di tenere un profilo basso e vivere onestamente.
Erin non ha avuto una vita semplice, dopo che entrambi i suoi genitori sono morti, ha dovuto fare da babysitter a sua sorella maggiore che ha iniziato a frequentare brutte persone che l’hanno portata a drogarsi.

“-Hai fatto degli errori. Li facciamo tutti. I tuoi erano piuttosto grandi ma sei stato punito. Stai cercando di rimediare. Lo rispetto.-
Lui si tirò indietro, fissandomi negli occhi. -E me? Puoi rispettare me?-
-Sì.-
Ivan affondò il viso nella curva del mio collo. -Non ti merito.-
Gli baciai la guancia. -Non dire così.-
-È la verità- insistette. -Sei il tipo di donna che merita un uomo con un’istruzione e una fedina penale pulita. Qualcuno di cui essere fiera… e non sono io.- “

I due si incontrano proprio a causa diRuby, è sparita insieme al suo ragazzo ed Erin non sa davvero a chi rivolgersi, a parte lui.
La storia inizia così, con la ricerca spasmodica di Ruby tra spacciatori e gang malavitose.

Provano subito una forte attrazione e, infatti, quasi subito verranno al “sodo”. Ivan, per quanto sembri un uomo rude e pericoloso, con Erin si trasforma e diventa molto più dolce e sensibile.

Non aveva bisogno di dirmi altro. Capii in quel momento che i sentimenti che provava per me erano intensi quanto i miei.― Sono così felice di averti trovato.

Date le poche pagina, la storia è davvero molto veloce, tutta la vicenda è condensata in meno di una settimana, a parte l’epilogo, e la cosa mi fa sempre un po’ storcere il naso. Avrei preferito leggere qualcosa in più ma soprattutto avrei voluto sapere cose sul passato di Ivan; spero che ciò avvenga nei prossimi libri.
Questa è l’unica pecca che ho riscontrato nel libro che rimane scorrevole e scritto davvero molto bene.

Altra ottima cosa è stato vedere, in alcune scene, i futuri protagonisti, così da farci già avere un’idea su di loro e su quello che gli succederà.
Anche se non do un voto altissimo, sento di consigliarlo perché alla fine è un po’ come una “presentazione” ai libri successivi!
Ora non vedo l’ora di iniziare a leggere Dimitri.

ps- La casa editrice ha deciso di pubblicare in modo gratuito le novelle riguardanti questa serie. Le potete leggere andando sul loro sito
Io vi consiglio di leggerle, sono molto carine!

Recensione di Ines

Con la Recensione di Ivan di Roxie Rivera, diamo il via alla serie Her Russian Protector che mi è stata consigliata da delle amiche speciali. I protagonisti di questa serie sono degli uomini russi che sono riusciti reciprocamente a salvarsi la vita.

Qui conosceremo meglio Ivan, proprietario di una palestra di arti marziali, dove si allenano molti lottatori e dove lui fa da maestro alle future guardie del corpo per l’agenzia dell’amico Dimitri. In passato però Ivan ha fatto parte della malavita e questo lo segue come un’ombra anche se ne è uscito da un po’ di anni.

Era un uomo che esercitava un completo autocontrollo. In un certo qual modo, tutto ciò era esasperante. Non mi dava nessuna ragione per detestarlo, o per prenderne le distanze. Al contrario, lo trovavo persino più intrigante.

Un bel giorno Erin ha il coraggio di entrare nella sua palestra per chiedere il suo aiuto nel cercare la sorella e per far sì di salvarla dalla situazione nella quale è sprofondata. Ivan rimane affascinato dalla sua bellezza e va contro tutti i suoi principi per averla.

“Non sono il tipo di uomo che rinuncia a ciò che desidera.” 
“Un solo assaggio, e non sarò più in grado di lasciarti andare”.

Grazie a Nikolai, il re della malavita, Ivan riesce a scoprire in cosa la sorella di Erin si è cacciata. È molto preoccupato perché ci sono due gang che hanno emesso una sentenza di morte su Ruby.

Mi sono sentita molto intrigata dalla storia narrata ma, secondo me, presenta alcune pecche. In primis è molto frettolosa, avviene tutto in pochissimi giorni e questo probabilmente è dovuto alle poche pagine. Viene messa molta carne al fuoco e alle volte non viene spiegato tutto nei minimi particolari.

“Guardami, angel moy.” La voce severa di Ivan si infiltrò nei miei pensieri spaventati. Allungò una mano e mi toccò il viso. Il tocco bruciante delle sue dita mi rassicurò. “Andrà tutto bene.”
Poiché lo aveva detto Ivan, vi credevo.

La scrittrice è riuscita ad appassionarmi alle vicende di questi bellissimi russi; in particolar modo sono rimasta affascinata da Nikolai che ha sempre quel velo di mistero quando appare.
Lo consiglio.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla HomeTorna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.