Recensione Non so perché ti amo di Mariana Zapata

Con la Recensione di Non so perché ti amo di Mariana Zapata, entriamo nel mondo del pattinaggio artistico. Andiamo a conoscere i due protagonisti!

Sinossi

Jasmine Santos ha trascorso quasi tutta la vita sul ghiaccio: è una campionessa di pattinaggio in coppia. Ma, ora che il suo partner l’ha scaricata, non ha molte possibilità: per quanto sia talentuosa, il suo caratteraccio è un vero ostacolo a trovare qualcuno disposto a fare coppia con lei. Forse è arrivato il momento di dire addio ai pattini? Quando il campione del mondo in carica, Ivan Lukov, le chiede di diventare la sua nuova partner, Jasmine sa che potrebbe essere un’occasione unica e irripetibile.

Il problema è che lei e Ivan non si sopportano e non fanno che litigare da quando erano adolescenti. Ma, se vogliono che la coppia funzioni, devono provare ad andare d’accordo… o almeno a cercare di non uccidersi durante gli allenamenti. Perché il pattinaggio è una questione di fiducia e per Jasmine e Ivan è impensabile vincere senza fidarsi l’una dell’altro. Se Jasmine vuole davvero tornare in pista, dovrà rimettere tutto in discussione. Persino il suo odio per Ivan.

Recensione di Giulia
Recensione di Ines
Recensione di Gabriella

Recensione di Giulia

Inizio con il dire che con la Recensione Non so perché ti amo è il primissimo libro che leggo di questa autrice. Mi è capitato spesso di vedere qua e là alcuni suoi libri ma, data la mia grande paura di buttarmi sulle scrittrici a me sconosciute o che comunque nessuno mi ha mai consigliato, ho sempre preferito non azzardare. Poi però, grazie a una Challenge, sono stata diciamo “obbligata” a leggerla e devo dire che è stata una bella scoperta.

Jasmine è una brava pattinatrice ma la sua carriera, finora, non è stata molto brillante. All’età di ventisei anni non ha ancora vinto nessuna medaglia d’oro e il suo partner l’ha appena scaricata per un’altra pattinatrice. Dalla sua, però, ha la determinazione e la voglia di lavorare sodo per raggiungere i suoi obiettivi.
Ivan Lukov, d’altra parte, è un vero e proprio campione e non guasta il fatto che sia anche un bel ragazzo. A ventinove anni ha già vinto diverse competizioni ed è arrivato persino ai Mondiali.

Sebbene Jasmine sia la migliore amica della sorella di Ivan e che spesso si ritrovi a cena con i Lukov, i due proprio non si sopportano e ogni volta che si incontrano sul ghiaccio, le prese in giro sono il loro modo di comunicare.

«Giuri che non mi ammazzerai?».
«Ti giuro che se proprio devo farlo, sarà rapido e indolore».
«Ora faccio una foto alla targa, così quando ritroveranno il mio cadavere la scientifica verrà a cercarti e rileverà tracce del mio DNA sui sedili».
«Userò la candeggina»

Anche Ivan, quell’anno, è senza partner e decide, insieme alla sua coach, di chiedere a Jasmine di gareggiare con lui nelle varie gare che ci saranno. Riusciranno a mettere da parte i loro “odio” reciproco e a lavorare sodo per riuscire a vincere tutte le competizioni? Beh, non vi resta che leggere il libro per scoprirlo!

«Sei la migliore partner che abbia mai avuto. Sei la mia migliore amica. Sei amica di mia sorella. Se dovessi scegliere qualcuno per aiutarmi a seppellire un corpo, per andare a cena o per guardare la televisione, saresti tu, sempre tu, in ogni caso tu».

Questo libro è stata davvero una scoperta, sono stata attaccata alle pagine dall’inizio alla fine e Mariana Zapata è riuscita a farmi venire voglia di prendere un paio di pattini e fiondarmi in un palazzetto del ghiaccio.
Anche la storia tra i due protagonisti è stata molto bella, il fatto che si punzecchiassero in continuazione senza dover cadere nel volgare mi è piaciuto molto e spesso mi sono ritrovata a ridacchiare per certe battute.
Non so perché ti amo è un libro davvero scorrevole e mai noioso, sebbene lo slow-burn sia davvero ma davvero tanto slow.

L’unica cosa che mi è dispiaciuta è stato il fatto di leggere solamente il pov di Jasmine. Ivan è un personaggio a tratti misterioso e spesso mi sono trovata a desiderare di sapere cosa pensasse in determinate scene. Ma questo è solo un mio parere personale!
Consiglio vivamente a tutti di leggero per passare dei pomeriggi allegri. Io intanto inizierò a leggermi altri libri di questa fantastica scrittrice!

9

Recensione di Ines

Con la Recensione di Non so perché ti amo di Mariana Zapata, ho anch’io dato il via alla conoscenza di questa nuova scrittrice. Datemi uno sport romance e io sono felice, ma non ne avevo ancora letto uno che parlasse di pattinaggio artistico. Non conosco molto questo mondo ma l’autrice è stata molto brava a farmi interessare (infatti sono andata a fare delle piccole ricerche in merito).

I due protagonisti del libro sono Jasmine e Ivan, i due si conoscono da sempre ma non si sopportano. Lui è il fratello della migliore amica di Jasmine, entrambi praticano il pattinaggio artistico in maniera professionistica solo che si trovano agli antipodi. Lui è in vetta, è il campione indiscusso, mentre lei non ha più un compagno con il quale gareggiare e non sa se riuscirà ancora a partecipare a qualche competizione. La sua carriera non è mai decollata del tutto e questa la ferisce molto. Si sente inutile ma nonostante questo continua ad allenarsi assiduamente.

Io volevo vincere. Lo volevo. L’avevo sempre desiderato. Negli anni avevo pianto, avevo accettato i lividi, le ossa rotte, i traumi cranici, i muscoli stirati, la mancanza di amici, la lontananza da suola, avevo rinunciato all’amore, avevo ignorato la mia famiglia. Tutto per questo. Per questa passione che era più grande di tutto il resto. Per questo sport che mi aveva insegnato a rialzarmi dopo ogni caduta

I due devono iniziare ad allenarsi insieme per competere alle competizioni per la nuova stagione, perché entrambi sono senza partner ma il loro carattere forte e battagliero sarà d’intralcio. Pagina dopo pagina, però, scoprono lati del carattere dell’altro che non conoscevano e l’odio pian piano si trasforma in amicizia. Tutto sembra andare per il meglio finché qualcosa non si mette in mezzo e non farà traballare il fragile equilibrio che hanno creato.

«Io credo in te. In noi. Comunque vada, sarai sempre la migliore partner che abbia mai avuto. Sarai sempre la persona che lavora più duramente fra tutte quelle che ho conosciuto. Sarai sempre e solo tu».

Ho trovato la scrittura della Zapata molto scorrevole, i personaggi sono ben caratterizzati sia fisicamente che caratterialmente, anche quelli secondari. Ho amato il rapporto che Jasmine ha con tutta la sua famiglia tranne un componente, i continui battibecchi tra i due e con i suoi famigliari mi hanno fatto sempre sorridere. Finalmente una storia semplice senza drammi e mi sono scoperta un’amante dello slow burn, cosa che non pensavo.

«Le nuove generazioni abbandonano dopo il primo oro perché hanno paura di non replicare il successo. Hai detto che nessuno ricorda il secondo classificato; se è per questo, non si ricordano nemmeno le ragazze che vincono una medaglia e poi scompaiono. La Jasmine che io conosco non ha paura. Non si arrende. È lei che la gente ricorderà. Quella che è presente, ogni volta. Vincerai e poi continuerai a lottare per vincere ancora. È questa la mia Jasmine, quella con cui ho deciso di fare coppia, la migliore secondo me. E non chiedermi di ripeterlo, perché non lo farò. Non so cosa ti sia preso stasera, ma qualsiasi cosa fosse devi andare avanti. Devi ricordarti di cosa sei capace. Chi sei. Così, i tuoi sacrifici saranno valsi a qualcosa. Ne sarà valsa la pena, fino all’ultimo centesimo. Hai capito?»

Mi sarebbe piaciuto che ci fosse stato anche il punto di vista di Ivan per rendere tutto più completo. Essendo lui un personaggio chiuso e introverso spesso mi sono chiesta quello che pensava. Consiglio assolutamente la lettura a chi sta cercando una storia semplice senza complicanze e drammi dove prima dell’amore arriva una bellissima amicizia.

Recensione di Gabriella

Per Jasmine il pattinaggio artistico è sempre stato tutto, per poter gareggiare ha sempre dovuto rinunciare a tutto: alle amicizie, alla famiglia, ad avere una vita normale. Dopo 3 anni di pattinaggio in coppia con Paul viene lasciata senza nessuna spiegazione finché un anno dopo Ivan le chiede di pattinare insieme formando un team. Ivan con il quale ha sempre litigato nonostante si conoscessero da una vita. Lei è molto brava, ma il suo caratteraccio ha sempre impedito che qualcuno le si avvicinasse davvero. Riusciranno a superare questo ostacolo e poter arrivare a gareggiare?

“<<Ecco questa è buona>>, annunciò Amanda con gli occhi fissi sullo schermo, totalmente ignara del nostro scambio di battute. <<Qual è il colore preferito di Ivan?>>
<<Il nero>>, risposi. Girandomi verso di lui mimai con la bocca: “come il tuo cuore”.
<<È vero Ivan?>>, domandò lei, staccando gli occhi dal computer e guardandoci.
<<Non ho un colore preferito>>.
<<E qual è il colore preferito di Jasmine?>>
<<Il rosso>>, esclamò Ivan, poi rivolgendosi a me aggiunse: “come il sangue dei bambini che ti mangi”.”

Uno di quei libri in cui mi ci sono trovata “per forza”, che non mi ha chiamata come tanti altri. All’inizio ho trovato il libro di una lentezza disarmante, non riuscivo a farlo ingranare, poi per fortuna qualcosa si è sbloccato ed è filato senza problemi.

Non sono una grande amante del genere slow burn, preferisco qualcosa di più veloce, ma quando finalmente siamo arrivati al “primo bacio” lo slow burn si è trasformato in un incendio.
La trama l’ho trovata molto carina anche se devo ammettere che Jasmine non sempre ha avuto la mia più totale comprensione. In alcuni momenti l’ho veramente trovata lagnosa e il soprannome Brontolo le si addice perfettamente. Al suo opposto invece trovo Ivan che sempre molto sicuro di se è colui che ha fatto smuovere la trama, senza di lui penso che mi troverei ancora a leggere di lei che si commisera.

Storia carina, senza troppe pretese e che si fa leggere.
Consiglio questo libro a tutte le amanti del genere.
Nb. Ma quanto ho odiato il padre?

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.