Recensione Il mio regalo inaspettato di Felicia Kingsley

Oggi con la Recensione Il mio regalo inaspettato di Felicia Kingsley, vi parlo del suo ultimo libro edito dalla Newton Compton. In questa novella natalizia ambientata in Scozia, alla povera Freya ne capiteranno di tutti i colori. Andiamo a scoprire cosa succederà.

Recensione Il mio regalo inaspettato di Felicia Kingsley

Titolo: Il mio regalo inaspettato Link Amazon
Autore: Felicia Kingsley
Editore: Newton Compton
Data Uscita: 7 dicembre 2020
Pagine: 118
Narrazione: Prima persona, pov femminile
Finale: conclusivo

Sinossi

È la Vigilia di Natale e anche a Dunfermline, in Scozia, fervono gli ultimi preparativi. Per Freya, responsabile delle consegne per il sito di e-commerce Amazing, è stata la settimana più faticosa dell’anno, ma finalmente anche questa giornata di lavoro può dirsi conclusa e lei può sognare un bagno rilassante. Solo che, al momento di tirare giù la saracinesca del magazzino, Freya si accorge che uno dei carichi non è mai partito: i membri del suo staff hanno riempito per errore il baule di un furgone guasto. Come potrà giustificare il fatto che decine di persone in città non riceveranno in tempo i loro preziosi regali di Natale? Impossibile.

Così Freya si mette subito all’opera, sposta i pacchi su un altro furgone e si improvvisa un Babbo Natale-corriere d’eccezione. E forse potrebbe anche farcela, se non fosse che, rimasta senza benzina in mezzo alla neve, è costretta a chiamare un Uber per portare a termine la sua missione.

Tutto si aspetterebbe meno che di ritrovarsi davanti come autista la sua vecchia fiamma del liceo, Kyle, proprio colui che tredici anni prima l’aveva bidonata la sera prima del ballo. Poche storie, lui deve farsi perdonare e questa è l’occasione giusta, così partono insieme con l’obiettivo di consegnare tutti i regali entro lo scoccare della mezzanotte. Peccato che gli imprevisti non siano finiti.

Recensione di Gabriella
Recensione di Ines

Recensione di Gabriella

La recensione de Il mio regalo inaspettato di Felicia Kingsley non è sicuramente una di quelle che aspettavo con gioia di dover scrivere. Purtroppo, così come mi è capitato con altre scrittrici, arriva il libro del… boh… probabilmente mi aspettavo di più.

Freya lavora come responsabile delle spedizioni di Amazing, aspetta questo momento con tutta se stessa in quanto, se tutto procede secondo i piani, dopo questa giornata avrà la meritata promozione e potrà permettersi quel bellissimo cottage così che possa lasciare il suo buco di appartamento.
Ma controllando in maniera ossessiva che tutto sia andato come prevedeva, si accorge che un carico è stato messo per sbaglio in un furgone non funzionante e dei pacchi non sono stati consegnati. Decide così di consegnarli lei stessa, ma una lunghissima serie di imprevisti fa sì che si ritrova con degli accompagnatori, tra cui un compagno di liceo per cui lei stravedeva.

“Inganno l’attesa immaginando la mia serata, una volta finite le consegne: un lungo bagno rigenerante avvolta dalla schiuma, sorseggiando una cioccolata calda con doppia panna, il tutto accompagnato dalla voce rilassante di Enya e la mia nuova candela aromatizzata che brucia spandendo profumo di caramello nell’aria.”

Credo che per 118 pagine, di cose ne sono accadute veramente troppe. Se potevano esserci degli imprevisti all’interno di un libro, le troviamo tutte qui.
Il libro è sicuramente ben scritto, del resto lo stile di scrittura dell’autrice c’è e si vede tutto, ma l’ho trovato troppo carico di avvenimenti che a un certo punto me lo hanno fatto vedere in modo confusionario. Nonostante fossero appena poche pagine, in alcuni momenti ho sperato di vedere una fine a breve.

Lo vedrei bene come uno di quei film sul Natale dove succede di tutto e di più, una commedia natalizia senza infamia e senza lode.

Sette

Recensione di Ines

Con la Recensione Un regalo inaspettato di Felicia Kingsley, iniziano le mie letture a tema natalizio. Non sono una fan di questo periodo per motivi personali, è un periodo dell’anno che mi trasmette tanta malinconia e tristezza, ma delle mie scrittrici preferite leggo tutto quindi non potevo esimermi dal leggere questo libro.

Non esiste niente di meglio che partire un po’ prevenuti per poi ricredersi leggendo le pagine ed entrare talmente tanto dentro la storia che quando si arriva alla fine, ci si sente tristi a lasciare i personaggi che ormai consideri come amici.

«Oh, certo, non è nemmeno un po’ noioso selezionare i candidati a compagno di letto per una botta e via su un app che ti chiede: “Lo bombi o lo passi”?»

La protagonista assoluta della storia è Freya, che ambisce ad una promozione e cerca di rendere il suo reparto il più produttivo di Amazing. Quando giunge alla fine del suo estenuante turno della vigilia di Natale, dopo che tutti lasciano lo stabilimento, lei fa un giro di controllo e scopre che in uno dei furgoni è rimasto un carico ancora da consegnare. Davanti agli occhi vede sfumare la sua promozione proprio vicino al traguardo così decide di consegnare personalmente i pacchi ai loro destinatari.

“Vorrei fare qualcosa, ma non so cosa. Non posso mica consegnare i pacchi io!
E se li consegnassi io?
Potrei consegnarli io!”

Iniziano i primi inconvenienti che già alla partenza le faranno perdere del tempo prezioso finché non succede un guaio enorme: il suo furgone rimane senza benzina. Freya dopo alcuni improperi s’ingegna e decide di chiamare un uber; ancora non sa che alla guida del suddetto ci sarà Kyle la sua cotta non corrisposta del liceo.

«Scrivilo sulla tua letterina e spera di meritartelo. Dimmi, Kyle, sei stato bravo quest’anno?».Lui annuisce, il suo sguardo fisso nel mio. «Molto».«A me non risulta. Io so che tu sei piuttosto cattivo».Lui si sporge verso di me, al punto che riesco a sentire il profumo delle spezie nel suo respiro. «Posso essere entrambe le cose, dipende dal momento».

Anche dopo parecchi anni nei quali si sono persi di vista, l’attrazione che Freya prova per lui è grandissima e durante questo pazzo ed esilarante viaggio scopre che non è a senso unico. Ogni singola consegna dei pacchi è una peripezia che mi ha fatto ridere a crepapelle e mi ha tenuta incollata alle pagine.

E’ proprio lì il bello: i regali non si devono aspettare. I veri regali sorprendono!

«Grazie». «Di cosa?» «Di avermi regalato il Natale più delirante, pazzo e indimenticabile della mia vita».

Per chi conosce la Kingsley, non serve che dica niente perché sa già cosa troverà nei suoi libri, per chi invece non l’ha mai letta, invece, vi invito a farlo perché anche se in poche pagine è riuscita a caratterizzare i personaggi in maniera sublime, ha creato una storia originale condita con scene esilaranti e dialoghi serrati.
Una storia natalizia ben strutturata e che ti fa entrare nel clima. Lo consiglio.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *