Recensione Bandit di BB Reid

Cari readers, con la Recensione di oggi vi parleremo di una dilogia dark che vi farà davvero perdere la testa. Bandit di BB Reid è un must read per eccellenza. Venite a conoscerne i protagonisti!

Recensione Bandit di BB Reid

Titolo: Bandit Link Amazon
Titolo originale: Bandit
Serie: Il duetto rubato # 1
Autore: B. B. Reid
Editore: Always publishing
Data Uscita: 26 aprile 2018
Pagine: 366
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: cliffhanger

Serie Il duetto rubato:
01. Bandit
02. Knight

Sinossi

Mian Ross è la giovanissima figlia di un malvivente che si ritrova, dopo che suo padre è stato arrestato per l’omicidio del suo socio, sola e con un figlio, senza alcun mezzo di sostentamento. Disperata e senza altre vie d’uscita le rimane un’unica possibilità per trovare soldi: andare a rubare in casa proprio dell’ex socio di suo padre, sperando di non trovarci Angel Knight, suo figlio ed erede del suo impero del crimine, con cui ha passato l’adolescenza e per il quale aveva una profonda cotta. Mian viene ovviamente scoperta dai due compari di Angel, Z e Lucas, i quali però ricevono l’ordine da Angel stesso di lasciarla andare.

Ma la libertà per la giovane dura davvero poco. È convinto che Mian gli abbia sottratto un oggetto molto importante per la sua famiglia, che rappresenta l’eredità della stirpe dei Knight, e per questo la tiene segregata, costretta a umiliazioni e privazioni, minacciando di fare del male al suo bambino se non si deciderà a dirgli dove lo ha messo.
Mian lo odia profondamente da quando lui la respinse ancora ragazzina, e le complicate vicende avvenute tra le loro due famiglie non aiutano certo il loro rapporto; è quindi determinata a non cedere al suo ricatto e alle sue violenze psicologiche, è tosta, temprata dalla vita, e non vuole assolutamente darla vinta al suo carnefice.

Angel di contro deve lottare contro la vera e propria ossessione che ha sempre avuto nei confronti della ragazza fin da quando era ancora una bambina e il padre gliela aveva affidata perché le facesse da baby sitter. Ma l’eredità della famiglia è troppo importante e l’odio che prova verso il padre di Mian, l’assassino di suo padre, viene proiettato anche contro la ragazza. È uno scontro tra titani, devastante e impetuoso, e l’esito, vi assicuro, non è affatto scontato.

Recensione di Giulia

La maggior parte delle volte ho un po’ “paura” a leggere le dilogie. Questo perché, quasi sempre, è una storia unica e non conclusiva quindi rischia sempre di essere noiosa e ripetitiva solo per poter allungare il brodo.
Stavolta però, sebbene io non abbia mai letto nulla di B. B. Reid, mi sono buttata anche perché il libro è un dark quindi la storia doveva per forza essere più intricata di un semplice romance.

Angel e Mian sono praticamente cresciuti insieme, anche se Angel è più grande di lei di sette anni. I loro padri si conoscono da molto tempo in quanto entrambi sono dei ladri, anche su commissione.
Alla morte della mamma di Mian, quando lei aveva solamente dieci anni, il padre decide di affidarla ad un Angel sedicenne per un’estate, ma la permanenza in realtà durerà per sei lunghi anni.
In quel periodo lui ha sempre cercato di tenerla alla larga, trattandola male, ma quando due persone hanno un legame del genere e istantaneo, niente potrà dividerli.

“Lei mi rendeva vulnerabile. E, per questo, dovevo distruggerla.”

Tutto finirà quando Mian, ormai sedicenne, si ritroverà ormai troppo grande per avere un “babysitter” e i due si separeranno anche a causa di un altro importante evento che li terrà separati per altri tre anni.
Quando però Mian è così disperata dal decidere di rubare proprio in casa della sua prima cotta, la sua vita cambierà per sempre.
Il passato tornerà a bussare alla loro porta e a scoprire delle verità che erano state sepolte per anni.

“-Non è con tuo padre che ho un problema.- Fece un passo più vicino e i suoi occhi si oscurarono. Improvvisamente, ero molto conscia della mia nudità sotto l’asciugamano. -Ma ho un problema col modo in cui lo guardi.-
-Come lo guardo?-
-Come se fosse l’unico uomo al mondo.- Feci un passo indietro per sfuggire al calore nei suoi occhi, ma lui mi seguì e basta, passo dopo passo. -Un giorno, non sarà tuo padre che guarderai in quel modo. Un giorno, non sarà a lui che apparterrai.-“

Non voglio dirvi altro sulla trama in quanto il rischio di spoiler è davvero dietro l’angolo.
Ho comunque scoperto un’autrice sensazionale, il suo modo di scrivere è così dettagliato e scorrevole che è facile perdersi nella storia e immedesimarsi nei due protagonisti. Non mancano poi colpi di scena e incomprensioni che ti fanno davvero tenere incollata alle pagine dall’inizio alla fine.

Sebbene sia dark, a mio parere, non è una storia cruenta, anzi, spesso Angel si ferma proprio nel momento in cui potrebbe diventarlo.
Inoltre il racconto non è per niente banale, anzi ha molti intrecci e ogni volta, la scrittrice ti riporta indietro nel tempo per spiegare alcune situazioni che stanno vivendo in quel momento i personaggi.

“Niente e nessuno era una tortura per me più di Mian. Non tutte le cose che avevo rubato o le vite che avevo preso. Non i soldi o il potere. Niente di tutto ciò era paragonabile alla piccola Mian Ross.”

Ho letto le ultime cento pagine con una terribile voglia di scoprire come si evolvevano le cose ma non ero per niente pronta al finale di questa prima parte quindi, o vi armate di santa pazienza come me e leggete prima altro… oppure correte a leggere Knight che, per fortuna, è già uscito da tempo.

Consiglio vivamente la lettura di Bandit a chi ama un bel po’ di suspense e intrighi, non ve ne pentirete!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.