Recensione È solo colpa tua di Robin C

Con la Recensione di È solo colpa tua di Robin C., vi portiamo dentro una storia fatta di dolore, tradimenti ma soprattutto di redenzione. Andiamo a vedere cosa parla nello specifico!

Recensione È solo colpa tua di Robin C

Titolo: È solo colpa tua Link Amazon
Autore: Robin C.
Editore: Newton compton
Data Uscita: 30 agosto 2018
Pagine: 378
Narrazione: Terza persona, pov multiplo
Finale: conclusivo           

Sinossi

Andrew Thomas Carmody è un giovane medico dall’avvenire luminoso. Futuro primario di neonatologia, è considerato una leggenda vivente all’interno del Presbyterian, l’ospedale in cui lavora. È un uomo dall’aspetto affascinante: alto, atletico, con un viso dai lineamenti virili e dai colori delicati, una vera calamita per gli occhi di ogni donna e al contempo una chimera per chiunque lo corteggi. Andrew è infatti felicemente sposato con il suo primo amore, Alexandra, ideale di grazia e bellezza femminile.

La loro è una storia d’amore da favola, fino a quando il corpo scandaloso e l’esplosiva audacia della giovane Evalyn non si insinuano in quel quadro perfetto mandandolo in pezzi. Sensualità e scene di realismo straordinario, sentimenti e sensazioni accompagneranno il lettore in una dimensione nuova. Lasciarsi andare e godere di ogni singolo istante passato in compagnia dei protagonisti di questa storia incendiaria sarà l’unica via possibile.

Recensione di Giulia

Se cercate un libro romantico e pieno d’amore, con i soliti protagonisti che si incontrano, si innamorano e vivono il loro lieto fine, allora questo non è il libro che fa per voi (anche se un lieto fine c’è).
I due protagonisti in realtà si amano già, sono sposati da dieci anni, sebbene loro ne abbiamo a malapena trenta, hanno una vita soddisfacente dato che lei è un insegnante e lui sta per diventare il primario di pediatria nell’ospedale dove lavora.
Cosa gli manca allora? La risposta è semplice: la passione.

Andrew è giovane, ricco e bello quindi molte giovani infermiere tendono a provarci velatamente con lui, ma lui non ci fa quasi caso. Ama sua moglie e, sebbene i due ormai si vedano poco e questa cosa mette in crisi la coppia, non ha intenzione di tradirla.
Ma quanto le avances di Evalyn si fanno sempre più spinte e spudorate, Andrew ci casca, dicendo a se stesso che quella sarà la prima e l’ultima volta che andrà con un’altra donna.

Con il passare delle settimane, però, questa sua voglia di trasgredire e di sesso bollente, lo porterà a una relazione clandestina che sarà l’inizio della fine della sua bella vita.
Alexandra dapprima noterà un certo cambiamento negli atteggiamenti e nello sguardo di suo marito, ma cercherà sempre di scusarlo con il fatto che lavori per molte ore al giorno e sia stressato per lo studio per il concorso da primario. Ma quando, per fargli una sorpresa, scopre la relazione che intrattiene con una sua collega, Alex decide di mollarlo su due piedi.

“Non ne avevo mai abbastanza di lui, era il mio pensiero costante, era tutta la mia vita. era dentro di me. È ancora dentro di me come un virus che non mi lascia vivere, ma senza il quale credo morirei.”

Passano così alcuni anni, dove i due non si vedranno né si sentiranno più. Alexandra è andata avanti con la sua vita mentre Andrew continua a vivere la sua vita diviso tra lavoro e sesso occasionale con più donne.
Quando poi succede qualcosa di inaspettato e Andrew e Alex si ritroveranno faccia a faccia in una situazione difficile e complicata. Riusciranno a mettere da parte i rispettivi sbagli e tornare a essere una famiglia?

“-E se un giorno sarai di nuovo mia, questo saremo, non dubitarne: saremo tutto, saremo cuore, anima e carne, Alex.-“

Il racconto è diviso in due parti: nella prima parte viene raccontata la storia della coppia, prima della scoperta del tradimento, di come la relazione si stava sfasciando pian piano e dei sentimenti di ritrosia nei confronti di sua moglie; nella seconda, invece, abbiamo una piena visione della sua redenzione, dell’espiazione delle sue colpe e di come tenterà in ogni modo di riconquistarla, perché il destino ci mette sempre lo zampino e gli darà una seconda possibilità.

“-Questo desiderio avrei voluto vedere. Questa voglia ingestibile di farti possedere. Questi occhi appannati. E non mentire, non eravamo così privi di barriere prima. Eravamo diversi e abbiamo dovuto andare all’inferno e tornare indietro per capire che, per quanto ci amassimo, non ci bastava.-“

Questo è il primo romance che leggo dove il tradimento è al centro della storia, insieme al perdono. Per questo i sentimenti, mentre leggevo il libro, sono stati sempre in contrasto tra loro. Non ho mai provato tanto odio e disgusto verso un personaggio come per Andrew e, quindi, anche se alla fine ha cercato di risolvere la situazione, comunque non sono riuscita a perdonarlo del tutto.

Sebbene anche Alexandra porti una colpa altrettanto grave, a mio parere, il suo atteggiamento è stato più comprensibile rispetto a quello del marito.
Io sono sempre stata dell’opinione che se una persona tradisce (ancora peggio in questo caso che il tradimento è durato dei mesi), la maggior parte delle volte si ritorna a farlo perché si sa, il lupo perde il pelo ma non il vizio.

La storia che, seppure sia molto originale, scritta benissimo e con dei dialoghi che ti fanno capire bene i sentimenti che provano i due protagonisti, non mi ha coinvolta più di tanto, né ho sentito quel pathos che si deve avere nell’apice della storia. È stata una lettura piacevole, ma dalla trama forse mi aspettavo di più.
Consiglio il libro a chi ama storie di questo tipo, con personaggi ben caratterizzati e una scrittura scorrevole.
Io continuerò di certo a leggere i libri di Robin C. in quanto mi piace molto la sua scrittura!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *