Recensione I peccati di Lord Cameron di Jennifer Ashley

Con la Recensione de I peccati di Lord Cameron di Jennifer Ashley, torniamo a parlarvi di questa bellissima serie storia: Highland pleasures, con il terzo volume che ha come protagonista Lord Cameron.

Recensione I peccati di Lord Cameron di Jennifer Ashley

Titolo: I peccati di Lord Cameron
Titolo originale: The Many Sins of Lord Cameron
Serie: Highland pleasures # 3
Autore: Jennifer Ashley
Editore: Mondadori
Data Uscita: 8 febbraio 2012
Pagine: 315
Narrazione: Terza persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Serie Highland Pleasures:
1. Desiderio selvaggio Recensione
2. Scandalosa Isabella Recensione
3. I peccati di Lord Cameron
4. Amore e perdizione
4,5 – A Mackenzie Family Christmas: The Perfect Gift
5. I piaceri segreti di Elliot McBride
6. Carezze incandescenti
7. Sedotto da una ladra
8. Una sposa per il libertino
09. La seduzione secondo Alec Mackenzie
10. Le mille vite di Will Mackenzie

Sinossi

Scozia – Inghilterra, 1882.

A Cameron Mackenzie non importa se Ainsley Douglas, dama di compagnia della Regina Vittoria, ha un ottimo motivo per trovarsi nelle sue stanze: tutto ciò che ha voglia di fare è baciare quelle labbra provocanti e maliziose, per rivivere la passione di un tempo. Passione che lui, nonostante le numerose amanti, non ha mai dimenticato. Ritrovandosi spesso a fantasticare sul suo corpo voluttuoso, decide che è arrivato il momento di sedurla. Così, durante una partita di croquet, si apparta con lei per un momento di intimità che li lascia con la voglia di altri incontri ardenti e carezze infuocate. Peccato che la passione sia l’unica cosa che Cameron può promettere ad Ainsley…

Recensione di Giulia

Con I peccati di Lord Cameron, riprendo in mano questa serie che avevo lasciato un po’ da parte nei mesi scorsi. Dopo aver letto le storie dei due fratelli Mackenzie più piccoli, ero davvero curiosa di conoscere meglio Cameron. La sua storia era già in parte stata raccontata nell’ultimo libro. Sappiamo quindi che lui si è sposato giovanissimo, ha avuto suo figlio che aveva solo vent’anni, ma sua moglie Elizabeth era instabile mentalmente e, un giorno, viene ritrovata morta in camera sua.

Sebbene le accuse furono tutte su Cameron stesso, suo fratello maggiore, Hart, gli aveva fornito una scappatoia e lui ora può vivere tranquillamente, anche se noi non sappiamo cos’è davvero successo a sua moglie.
Sedici anni dopo, lui è un libertino impenitente e desidera rimanere tale, il suo unico amore, oltre a Daniel, sono i cavalli, che addestra e accudisce come se fossero suoi figli.

Anche Ainsley è stata sposata, con un nobile che aveva trent’anni più di lei, e anche suo marito è morto. Lasciata quindi quasi in povertà, decide di andare sotto l’ala della regina Vittoria e diventare la sua dama di compagnia, proprio come lo era stata sua madre.
I due si conoscono già da tempo perché Ainsley è la migliore amica di Isabella, cognata di Cameron. Non si vedono spesso, ma quando succede, tra i due c’è un’attrazione forte. Cameron, sei anni prima, aveva cercato di sedurla ma lei è stata la prima donna che non ha ceduto alle sue avances perché era sposata e questo aveva sorpreso in modo positivo Cameron.

“Il sorriso di Cameron ora era lento e vizioso e la voce bassa e pericolosa. -Perché lo voglio. Ditemi, Mrs Douglas, quanti bottoni siete disposta a slacciarvi per me?-“

Quindi, quando si rincontrano dopo tutti quegli anni, e lei ormai è vedova, Ainsley non ha più motivo per non cedere alla corte di Cam e al suo modo di corteggiarla.
Nelle poche settimane in cui loro due vivono sotto lo stesso tetto, iniziano a conoscersi meglio e Ainsley pian piano viene a sapere il passato di Cam e del motivo per cui si ritrova così pieno di cicatrici.
Cameron però, sebbene abbia trovato in Ainsley una donna di cui fidarsi, deve comunque fare i conti con il proprio passato.

“-Ma il tuo cuore è qui, nel Berkshire, con i tuoi cavalli. Ne sono sicura.-
-Il mio cuore è dove sei tu, Ainsley. E se parti…-
Cameron allargò le braccia in un gesto desolato.
-Tornerò,- gli assicurò lei ostinata.
-Da questo relitto d’uomo? Perché dovresti?-
-Perché ti amo.-“

Questa storia ha decisamente soddisfatto le aspettative che avevo in merito, è una lettura scorrevole e molto piacevole. Jennifer Ashley riesce a farti entrare in quell’epoca e a descrivere in modo minuzioso tutti i particolari dei vestiti e dei paesaggi. Devo dire che è una serie che mi sta piacendo molto anche perché adoro praticamente tutti i personaggi che ne fanno parte.
In questo terzo volume ci viene anche anticipato qualcosa sul libro di Hart e, ovviamente, non fa che accrescere la mia voglia di leggere subito anche la sua storia!

Consiglio sia I peccati di Lord Cameron che gli altri libri della serie, soprattutto se amate il genere storico.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla HomeTorna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.