Recensione Irresistibile di Adele Vieri Castellano

Con la Recensione di Irresistibile torna l’autrice italiana che più riesce a farci sognare con le sue descrizioni Stiamo parlando di Adele Vieri Castellano e dell’uscita del terzo volume della serie Legio patria nostra.

Recensione Irresistibile di Adele Vieri Castellano

Titolo: Irresistibile Link Amazon
Serie: Legio patria nostra # 3
Autore: Adele Vieri Castellano
Editore: Self publishing
Data Uscita: 27 ottobre 2021
Pagine: 380
Narrazione: Terza persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Serie Legio patria nostra:
01. Implacabile
02. Irriducibile
03. Irresistibile

Sinossi

Tre come i moschettieri. Pericolo, avventura, missioni speciali, a volte senza ritorno. Eppure loro, i tre legionari, ce l’hanno fatta. Ora hanno fama, denaro, donne, una palestra a Roma in cui insegnano arti marziali. Ivan Conti, il più simpatico e irresistibile dei tre, accetta di partire per il Messico per risolvere un mistero che sembra avvolgere Rebecca Griswold Morley e la sua spedizione archeologica nelle oscure profondità dei cenote.

Una missione che considera una seccatura ma che non può rifiutare visto che, come ex legionari della Legione Straniera, perseguono un unico obiettivo: proteggere i deboli. Ben presto il viaggio si rivelerà una trappola mortale perché la giungla nasconde insidie e pericolosi abitanti che non saranno gli unici nemici da dover affrontare.

Recensione di Gabriella
Recensione di Giulia

Recensione di Gabriella

Ivan, uno dei tre moschettieri, fa parte di un trio che ne ha passate tante, tra cui l’essere nella legione straniera, oltre ad avere successo, proprietari di una palestra, soci di una società investigativa, e ricchi.
Si ritrova a partire per il Messico in quanto obbligato dai suoi soci che ormai accasati non possono lasciare Roma perché impegnati in altre “avventure” che li vede padri e mariti, deve investigare su degli strani incidenti in una zona di scavo archeologico dove si imbatte nella bella Rebecca Griswold Morley, nonché la “Lara Croft” dell’archeologia.
Inizialmente sembra solo una seccatura per Ivan, ma si svelerà qualcosa di ben più misterioso e complicato da portare a termine.

“Quella femmina secca e antipatica lo aveva messo di pessimo umore così, appena ne ebbe l’occasione, Ivan superò la Wrangler. Una manovra azzardata che gli procurò un sacrosanto fiotto di adrenalina.
Controllò nello specchietto ma non riuscì a scorgere l’espressione della Morley. Però poteva immaginarla e provò la soddisfazione di un vampiro ubriaco di sangue.”

Credo che tra quelli usciti finora questo sia quello che ha più suspence tra tutti e i colpi di scena non si sono mai sprecati così come la parte avventuriera della trama.

Ivan lo conoscevo già in quanto è stato visto o intravisto negli altri due libri della serie. Ero convinta che alla fine avrebbe perso la testa per Sara, la sorella di Riccardo, ma effettivamente tra di loro ormai c’era un rapporto quasi di fratello e sorella, quindi la new entry di Rebecca direi che è perfetta.
Rebecca mi è piaciuta molto, molto caparbia, sicura di se, con questo suo lato anche musicale (figlia d’arte da entrambi i genitori, uno archeologo e l’altra musicista) crea un mix molto accattivante.

“<<Quando torneremo alla civiltà>> disse a voce molto bassa, dopo un istante di immobilità <<la prima cosa che farò sarà una doccia.>>
Quasi si fece una risatina disperata. Lo aveva visto nudo da poco, sapeva bene com’era fatto eppure l’immagine di un Ivan nudo e bagnato sotto la doccia irruppe nella sua mente con lo stesso fragore di una porta sbattuta e le fece attorcigliare le budella.”

La cosa che adoro tantissimo di questa scrittrice, sia che scriva storici (vedi la serie Roma Caput Mundi) o che scriva contemporanei come in questo caso, la parte che non manca mai è il cameratismo tra i personaggi, soprattutto per la componente maschile. Mi piacciono tantissimo i loro battibecchi, il loro prendersi in giro e il loro spalleggiarsi, credo che leggerei un libro intero di questa cosa senza mai lamentarmi. Riderei e basta.

Naturalmente non vedo l’ora che esca il prossimo libro, nella speranza che non passi troppo tempo, e potermi godere i protagonisti del prossimo.

Consiglio tantissimo questo libro a chi cerca un romance, con dell’avventura e della suspence senza annoiarsi mai.

Nove

Recensione di Giulia

Rebecca Griswold Morley è un’archeologa che si sta facendo strada in quel mondo, infatti ha già fatto alcune scoperte interessanti e spesso viene citata nelle riviste del settore. Durante uno scavo in Messico, però, la sua squadra si vedrà derubata di alcuni equipaggiamenti, oltre a ritrovarsi dei serpenti velenosi nelle tende. Il caposquadra pensa che sia un avvertimento di qualche tipo e decide di mettere un infiltrato per scoprire la verità.

Ivan è l’unico del terzetto a non avere mogli e figli, quindi si decide di mandare lui come infiltrato come esperto di droni. Ivan, però, non sa che si ritroverà di nuovo faccia a faccia con la donna con cui aveva passato una notte di passione in Sardegna qualche mese prima.
Le cose sembrano andare bene finché Rebecca non viene chiamata in un altro sito di scavi. Ivan decide di accompagnarla ma, durante il viaggio in elicottero vengono presi d’assalto. Inizia così un inseguimento tra la giungla per riuscire a sopravvivere e a cercare aiuto.

“<<Non ho mica invitato te, nella villa, ci mancherebbe. Tra l’altro sei blasfemo, i capperi di Pantelleria sono un cibo di-vi-no.>>
<<Che schifo>> rimarcò l’interessato. <<Il mio ideale è il sugo all’amatriciana o un profumato cacio e pepe.>>
<<In fondo all’anima sei proprio un carabiniere>> gli disse Ivan con un sorrisetto. <<E a proposito, sai che ha proprio un bel culo?>>
Valerio lo fulminò con un lampo delle iridi azzurre.
<<Ti piacerebbe, eh? Ma non lo avrai mai, morirò vergine.>>”

Come molte lettrici, anch’io stavo aspettando con ansia l’uscita di quest’altro volume della serie Legio patria nostra. La Castellano, si sa, è la regina delle descrizioni. Anche in questa serie contemporary romance riesce a farti entrare nella storia e nei luoghi solo scrivendo qualche frase.

I personaggi come sempre sono ben caratterizzati. Mi è piaciuta molto piaciuta Rebecca, una donna forte che riesce a tenere duro anche nei momenti più difficili ma che lascia vedere anche le sue debolezze quando può lasciarsi andare.
Ivan è un uomo duro ma nello stesso tempo molto tenero, oltre a essere anche lui un figo pazzesco!
Sebbene la storia sia avventurosa e con un po’ di suspense, non mi ci sono attaccata molto, insomma non è un indimenticabile ma di certo è un buon libro! Lo consiglio ovviamente a chi ha già letto gli altri due volumi e consiglio tutta la serie a chi ama leggere una storia alquanto movimentata.

8

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla HomeTorna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.