Recensione Le parole di Bianca sono farfalle di Chiara Lorenzoni e Sophie Fatus

Le parole di Bianca sono farfalle di Chiara Lorenzoni e Sophie Fatus

La recensione di oggi vi parla di un libro che tratta un argomento particolare con i bambini ed è Le parole di Bianca sono farfalle di Chiara Lorenzoni e Sophie Fatus edito da Giralangolo per I libri di Camilla. Andiamo a scoprirne di più. Libro per bambini.

Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando venduto e spedito direttamente da Amazon. Sono esclusi prodotti di Venditori terzi sul Marketplace di Amazon. Verifica i termini e condizioni dell’ iniziativa Bonus Cultura 18app e di Carta del Docente.

Le parole di Bianca sono farfalle di Chiara Lorenzoni e Sophie Fatus

Titolo: Le parole di Bianca sono farfalle Link Amazon
Autore: Michael Rosen
Editore: I libri di Camilla. Giralangolo
Data Uscita: 20 Dicembre 2016
Pagine: 30
Narrazione: Terza persona
Finale: conclusivo
Età consigliata: da 5 anni

Sinossi

Bianca non parla. Bianca non parla, ma vede cose che gli altri non vedono. Vede quando i sorrisi dicono le bugie e quando gli occhi parlano anche se la bocca riposa. Il testo di Chiara Lorenzoni e le illustrazioni di Sophie Fatus raccontano la storia di una ragazzina che sa trovare dentro di sé e nelle sue mani il modo di esprimersi e di dialogare con il mondo che la circonda. Bianca non sente e non parla, ma le sue mani sono farfalle che danzano nell’aria.

Recensione di Gabriella

Bianca è una bambina sordomuta e per poter comunicare usa un linguaggio tutto suo. In questo modo viene spiegato ai bambini come, in questo caso, comunica Bianca, il suo modo particolare di articolare le frasi, i suoni e come le sue mani diventano per magia farfalle.

Come al solito siamo arrivati a questo libro per puro caso. La mia bambina alla scuola materna fa parte della classe delle farfalle e il titolo ci ha incuriosite.

La prima cosa che si nota è che sopra il testo viene scritto tramite la Comunicazione Aumentativa e Alternativa che aiuta a semplificare e incrementare la comunicazione nelle persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi. Andando avanti con il libro si scopre che Bianca non è una bambina come tante altre, ma ha la necessità di comunicare con le mani perché non sa’ e non può parlare.

“D’inverno, Bianca e la mamma indossano cappelli di paglia grandi e occhiali da sole e gonfiano un materassino nel bel mezzo del tappeto blu del salotto.
Bianca immerge i piedi nel tappeto.”

Questo libro spiega ai bambini la diversità che può esserci con bambini sordomuti e che, nonostante la differenza, ci sono innumerevoli modi per comunicare e viene spiegato anche in maniera molto semplice.

Ho trovato questo libro quasi poetico. Il modo in cui Bianca si interfaccia con i suoi genitori, di come loro giocano con lei e di come vede il mondo l’ho trovato molto bello. Molto carino anche l’uso delle immagini che rendono ancora meglio l’idea di quello che si prova.

Consiglio questo libro anche come semplice lettura per i bambini.

dieci

Se anche tu l’hai letto o vuoi dirci la tua non esitare e commenta qui sotto, saremo ben felici di sapere anche il tuo parere.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *