Recensione Amrita di Banana Yoshimoto

Amrita di Banana Yoshimoto

La recensione di oggi riguarda Amrita di Banana Yoshimoto edito da Feltrinelli.
Banana Yoshimoto (Tokyo 1964) in Italia ha conquistato con i suoi libri, tutti pubblicati da Feltrinelli, moltissimi lettori. A partire da Kitchen (1991), cui hanno fatto seguito N.P. (1992), Sonno profondo (1994), Tsugumi (1994) e Lucertola (1995), Banana ha instaurato con il suo pubblico un dialogo sempre più intenso e immediato: le tematiche che affronta – amore, amicizia, morte, solitudine – unitamente al suo stile fresco e diretto ne hanno fatto un vero e proprio caso letterario. Con Amrita Banana si cimenta per la prima volta in un opera di grande respiro. Il libro, pubblicato in Giappone nel 1994, è stato per tre anni consecutivi tra i più venduti.

Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando venduto e spedito direttamente da Amazon. Sono esclusi prodotti di Venditori terzi sul Marketplace di Amazon. Verifica i termini e condizioni dell’ iniziativa Bonus Cultura 18app e di Carta del Docente.

Amrita di Banana Yoshimoto

Titolo: Amrita Link Amazon
Titolo Originale: Amrita
Autore: Banana Yoshimoto
Editore: Feltrinelli
Data Uscita: 1997
Pagine: 312
Narrazione: Prima persona
Finale: Conclusivo

Sinossi

“Amrita” è un romanzo di grande respiro. Narra della piuttosto insolita famiglia di Sakumi, di cui fanno parte la madre, con il suo compagno molto più giovane, il fratellastro undicenne Yoshio, una cugina e un’amica. Su tutti loro pesa il ricordo di una sorella morta in un incidente stradale mentre guidava sotto l’effetto di alcol e barbiturici.

Con lei Sakumi intrattiene un muto dialogo, che costituisce uno dei molti fili della narrazione. Una narrazione composta di tante voci che l’autrice scava, indagando percezioni del reale diverse da quelle usuali. Ora investigando nei labirinti della mente, ora investigando le alterazioni della coscienza dei diversi personaggi.

Si tratta di una scoperta del mistero e della profondità che consente a Banana Yoshimoto di illuminare in modo sottile la dimensione magica dell’esistenza e, insieme, di ampliare i confini delle abituali tematiche di amore, amicizia, morte, solitudine, senza perdere la freschezza, la grazia e la leggerezza di una narrazione che parla direttamente al cuore.

Recensione di Gabriella

La famiglia di Sakumi è una famiglia molto particolare, in quanto ne fanno parte Sakumi, il suo fratellastro di 11 anni Yoshio, sua madre con il suo compagno molto più giovane di lei, una cugina e un’amica. Lei e suo fratello hanno delle percezioni del reale molto diverse da quelle che hanno gli altri e le loro vite si incrociano con quelle di amici con delle vite particolari come le loro.

Questo libro della Yoshimoto l’ho preso, abbandonato, ripreso e poi abbandonato ancora diverse volte, ma evidentemente solamente adesso ho trovato il momento giusto per farlo mio. Ho letto diversi libri dell’autrice, ma sarà stata un po’ questa aurea diversa, sta di fatto che ho amato molto di più gli altri suoi libri. Questo in alcuni pezzi l’ho trovato quasi difficile.

Alla fine, in un postscriptum per l’edizione italiana, la scrittrice stessa ammette di non aver scritto questo libro come avrebbe voluto e che sentiva di non amarlo. Probabilmente ho colto questa cosa, questo cambio di scrittura che ho percepito nonostante si tratti comunque di un bel libro.

“La bellezza di una conversazione qualunque in piena notte ha l’odore dello spazio che la avvolge. Essere nella stessa stanza insieme a un altro, sentendomi più libera e più sicura che se fossi da sola. Da ogni cosa emana un profumo al di là delle parole. Mi sento avvolta dall’aria fresca come in una cupola di silenzio e perdono.”

I personaggi, prima fra tutti la protagonista Sakumi ha questa percezione particolare delle persone e scopre di avere una sensibilità molto sviluppata nel “sentire” gli altri, anche chi non c’è più.
Suo fratello Yoshio, così come gli altri personaggi sono veramente un miscuglio di “supereroi” con facoltà diverse e tutte da scoprire.

Consiglio questo libro a tutti gli amanti del Giappone e della loro cultura, leggere questa scrittrice ti catapulta completamente nel suo mondo.

otto

Se anche tu lo hai letto e vuoi dirci la tua non esitare e commenta qui sotto, saremo felici di sapere anche la tua opinione.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.