Recensione La vita fino a te di Matteo Bussola

Con la Recensione di oggi vi segnaliamo La vita fino a te dell’autore e fumettista Matteo Bussola. Una specie di autobiografia in cui racconta l’amore attraverso le situazione che gli accadono intorno.

Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando venduto e spedito direttamente da Amazon. Sono esclusi prodotti di Venditori terzi sul Marketplace di Amazon. Verifica i termini e condizioni dell’ iniziativa Bonus Cultura 18app e di Carta del Docente.

Recensione La vita fino a te di Matteo Bussola

Titolo: La vita fino a te Link Amazon
Autore: Matteo Bussola
Editore: Einaudi 
Data Uscita: 15 maggio 2018
Pagine: 202
Narrazione: Prima persona, pov dell’autore
Finale: conclusivo

Sinossi

Matteo Bussola riconosce ciò che di straordinario si annida nelle cose ordinarie perché le guarda come se accadessero per la prima volta, come se sentisse sempre la vita pulsare in ogni cellula. Ed è con quello sguardo che racconta di relazioni sentimentali, l’istante in cui nascono, il tempo che abitano. Lo fa mettendosi a nudo, ricordando gli amori passati, per ripercorrere la strada che lo ha portato fino a qui, alla sua esistenza con Paola e le loro tre figlie.

Soprattutto, lo fa specchiandosi nelle storie di ciascuno: quelle che incontra su un treno, o mentre sbircia dal finestrino della macchina, o seduto in un bar la mattina presto. Quelle che incontra stando nel mondo senza mai dare il mondo per scontato, e che la sua voce intima e familiare ci restituisce facendoci sentire che sta parlando esattamente di noi.

Recensione di Giulia

Il libro è una specie di autobiografia dove vengono raccontate diverse vicende accadute allo stesso Bussola nel corso della sua vita.
I racconti sono per lo più sull’amore, riguardano riflessioni, accadimenti divertenti o pensieri dell’autore.

“Per questo gli amori migliori, quelli davvero inaffondabili, uniscono spesso geografie umane distanti, sono quelli che nessun riesce a spiegarsi il perché e sulla carta non gli avresti dato due soldi. Eppure.”

Io avevo iniziato a leggere questo libro credendo fosse semplicemente una storia come tante ma sono rimasta piacevolmente sorpresa di trovare questi scorci della sua vita.
In alcuni mi sono immedesimata, in altri meno. Alcuni mi hanno fatta ridere, altri commuovere altri ancora riflettere, tanto che mi sono ritrovata a sottolineare (sull’ebook, i libri non si scarabocchiano!) parecchie frasi che mi hanno colpita.

“-Capire l’amore che si prova per una persona,- le ho detto, -o che una persona prova per noi è cosa semplice.
È come un piatto di pasta alla carbonara.
Troverai sempre chi ti dirà: “a me la carbonara piace, però senza pepe,” oppure; “Io nella carbonara ci metto la panna,” o ancora: “Io la mangio solo con la cipolla,” o robe così. Il fatto è che senza pepe, o con la panna, o con la cipolla, non è più carbonara.
A quel punto la questione diventa elementare: forse la carbonara non ti piace davvero, sennò te la mangeresti com’à senza tanto rompere i coglioni.
Con l’amore funzione uguale.-“

Non avevo mai letto nulla di questo autore, ma quando finisci di leggere questo libro sembra quasi che Matteo Bussola sia ormai un tuo amico che conosci da tempo, visto il modo in cui ha esposto di sé e della sua vita privata.
Decisamente un libro che mai avrei letto se non mi fosse stato consigliato da una mia amica, che ringrazio tantissimo per averlo fatto!

La lettera finale penso sia stata la ciliegina sulla torta e quello che mi ha fatto più commuovere in assoluto.
Ne consiglio la lettura a tutti, a mio parere è uno di quei libri che nel corso della vita sarebbe bello rileggere ogni tanto.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni 

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.