Recensione Il mio capo odia il Natale di Jana Aston

Con la Recensione de Il mio capo odia il Natale di Jana Aston, vi parliamo del primo volume della serie Reindeer Falls. Andiamo a conoscere i primi due protagonisti!

Recensione Il mio capo odia il Natale di Jana Aston

Titolo: Il mio capo odia il Natale
Titolo originale: The Boss Who Stole Christmas
Serie: Reindeer Falls #1
Autore: Jana Aston
Editore: Newton compton
Data di uscita: 21 novembre 2020
Pagine: 108
Narrazione: Prima persona, pov femminile
Finale: conclusivo

Serie Reindeer Falls:
01. Il mio capo odia il Natale
02. Un Natale di pan di zenzero
03. La notte prima di Natale
04. Non mi importa del Natale
05. Un regalo di Natale inaspettato
06. Una fidanzata per Natale

Sinossi

Caro Babbo Natale, per favore, per quest’anno regalami un nuovo capo. Il mio è un incubo. È una persona orribile, nascosta dietro una diabolica maschera di perfezione maschile: un metro e ottanta di fascino magnetico. Sarebbe molto più facile se somigliasse al Grinch, no? Ma Nick Saint-Croix non somiglia affatto al Grinch. È bello come il sole. Comunque, non importa. Non voglio neanche pensare a come mi fanno sentire i suoi occhi quando mi guardano. Per favore, portami un nuovo capo. Ti prego.
Con affetto,
Holly Winter

Recensione di Giulia

Holly è una vera e propria amante del Natale, tanto che inizia a “festeggiarlo” già dal primo dicembre. Aiuta anche il fatto che viva a Reindeer Falls, un paesino nel Michigan che è visitato soprattutto in questo periodo dell’anno.
Holly fa anche il lavoro dei suoi sogni, in quanto lavora in un’azienda dove si producono giocattoli per bambini, peccato solo che il suo ex capo è andato in pensione e al suo posto è subentrato suo nipote, Nick, soprannominato il Grinch.

“La sua attenzione assoluta e fissa su di me mi innervosisce. Passano le ore. Intere ere geologiche. Potrei infornare i biscotti per Babbo Natale, farli raffreddare e servirli su un vassoio, e Nick continuerebbe a fissarmi. Si aspetta probabilmente che sia io a cedere.”

Nick è sexy come il peccato ma ha sempre un cipiglio imbronciato sul viso, fin dal primo giorno, pare che i due proprio non si sopportino e Holly cerca sempre di stargli il più lontano possibile.
Holly sta supervisionando l’apertura di una cafè collegato a uno dei loro giocattoli di punta, un cafè che prende spunto da uno creato a Norimberga e, proprio per questo, Nick la obbliga ad andare con lui in Germania per poter vedere con i suoi occhi come loro lo gestiscono.

“Una delle cose che non dovresti mai sapere del tuo capo? Il sapore che ha. Che il cielo mi aiuti.”

Holly cerca di dissuaderlo dal fare questo viaggio insieme ma non c’è nulla da fare. Ma proprio quel viaggio le farà scoprire un Nick del tutto diverso da quello che lei conosce in ufficio e i due dovranno scoprire le loro carte e i loro sentimenti.

Primo libro che leggo di Jana Aston e, sebbene sia un racconto di poche pagine, l’ho trovato ben strutturato e scritto bene. Si legge davvero in poco tempo e si riesce anche a conoscere abbastanza anche le due sorelle di Holly, Ginger e Noel, che saranno le protagonista dei prossimi due libri.

Ne consiglio la lettura a chi ama libri corti ma comunque ben scritti e con una storia carina, se amate il Natale ancora di più!

Se anche tu lo hai letto e vuoi dire la tua non esitare e commenta qui sotto!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *