Recensione Dinosauri prima del buio di Mary Pope Osborne

Dinosauri prima del buio di Mary Pop Osborne

Con la recensione di Dinosauri prima del buio di Mary Pope Osborne edito da Piemme Junior con la collana de Il battello a vapore, andiamo a scoprire il primo numero della serie intitolata La magica casa sull’albero. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Mary Pop Osborne è una scrittrice statunitense, autrice di libri per bambini. La serie de La casa sull’albero viene pubblicata dal 1992 e tradotta in oltre venti lingue, vendendo oltre cinquanta milioni di copie.

Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando venduto e spedito direttamente da Amazon. Sono esclusi prodotti di Venditori terzi sul Marketplace di Amazon. Verifica i termini e condizioni dell’ iniziativa Bonus Cultura 18app e di Carta del Docente.

Dinosauri prima del buio di Mary Pop Osborne

Titolo: Dinosauri prima del buio Link Amazon
Titolo originale: Dinosaurs Before Dark
Serie: La magica casa sull’albero (Magic Tree House) #1
Autore: Mary Pope Osborne
Editore: Piemme Junior. Il battello a vapore
Data di uscita: 15 Marzo 2000
Pagine: 95
Narrazione: Terza persona
Finale: Conclusivo
Età di lettura: dai 4 ai 9 anni

Sinossi

Da dove viene la casetta sull’albero? Prima che Jack e Annie riescano a scoprirlo, la magica casa sull’albero li trasporta nella preistoria. Riusciranno a tornare a casa prima del buio…o diventeranno preda di un dinosauro affamato?

Recensione di Gabriella

Jack e Annie stanno per rientrare a casa da un pomeriggio di gioco nel bosco quando si imbattono in una casetta sull’albero che però, al suo interno, ci sono molti libri e, senza che se ne rendano conto, vengono trasportati indietro nel passato ritrovandosi tra i dinosauri. Riusciranno a tornare a casa?

“Jack rimase con il fiato sospeso nel vedere Annie tendere la mano verso lo Pteranodonte.
Cavoli! È vero che cercava sempre di diventare amica di tutti gli animali, però adesso esagerava!”

A chi non è mai capitato tra un momento di gioco e un altro di volersi catapultare nel luogo dei propri giochi? È quello che capita a Jack e Annie, tra l’intraprendenza di Annie che la porta a parlare con i dinosauri e lo studioso Jack che prima di fare qualcosa pensa bene a cosa dover e poter fare per affrontare la situazione insolita in cui si ritrovano e uscirne.

“-È proprio vero – sussurrò Jack. – Siamo in un’epoca lontanissima!
Il dinosauro assomigliava a un grosso, grossissimo rinoceronte. Solo che aveva tre corna; due sopra gli occhi e uno in cima al naso.”

L’idea è molto carina, da questa casa sull’albero ogni volta diventa un’avventura in un nuovo mondo e questo libro apre la porta proprio a questa serie che trasporta chi lo legge a trovarsi in un mondo nuovo. Uno in cui i bambini sognano di essere.

Libro amato tantissimo dal mio piccolo amante dei dinosauri, un po’ meno dagli altri che a tratti lo hanno trovato anche noioso. Cosa accadrà nei prossimi? Avrà lo stesso percorso? Per me per il momento è un ni.

sei

Se anche tu lo hai letto e vuoi dire la tua non esitare e commenta qui sotto!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.