Recensione Dammi mille baci di Tillie Cole

Con la Recensione di oggi, vi parleremo di Dammi mille baci di Tillie Cole. Andiamo a vedere di cosa parla e a conoscerne i protagonisti!

Recensione Dammi mille baci di Tillie Cole

Titolo: Dammi mille baci
Titolo originale: A Thousand Boy Kisses
Autore: Tillie Cole
Editore: Always publishing
Data di uscita: 28 giugno 2018
Pagine: 300
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: conclusivo

Sinossi

Poppy Litcheld ha solo nove anni quando si lancia nell’avventura più grande della sua vita, collezionare mille baci capaci di farle scoppiare il cuore. Il suo vicino di casa e migliore amico è il perfetto compagno per quest’avventura. Poppy ha tutto quello che potrebbe desiderare: gioia, risate, baci da togliere il fiato, e il vero amore. Ma crescere è difficile e l’amore può non essere in grado di superare tutti gli ostacoli… Quando il diciassettenne Rune Kristiansen torna nella tranquilla cittadina della Georgia in cui ha abitato da bambino, ha in mente solo una cosa. Scoprire il motivo che ha spinto la sua inseparabile amica d’infanzia a escluderlo dalla sua vita senza una parola di spiegazione. Ma il suo cuore potrebbe rompersi di nuovo… Un bacio dura un attimo. Ma mille baci possono durare un’eternità.

Recensione di Giulia

Rune ha solo cinque anni quando suo padre deve trasferirsi da Oslo in Georgia per lavoro. Per lui è difficile cambiare paese e lasciare tutto quello che conosceva, ma appena arriva nella casa nuova fa la conoscenza di Poppy, una ragazzina della sua età che abita proprio nella casa di fianco alla sua.

Da quel giorno, Poppy e Rune saranno più che inseparabili. Lui ci sarà sempre per lei, soprattutto quando la nonna di Poppy muore lasciandole in regalo un barattolo con mille cuori da riempire per ogni bacio che le farà battere forte il cuore. Rune, però, le fa una promessa, le darà lui tutti e mille quei baci.

“Rune sollevò la sua mano per racchiudere la mia, poi si portò sul suo fianco le nostre mani unite. «Io ti darò mille baci, Poppymin. Tutti. Nessuno ti bacerà mai, tranne me».”

I due crescono progettando la loro vita futura per stare sempre insieme, anche la scelta del college ricadrà in base ai loro sogni e nella stessa città. Ma quando avranno quindici anni, il padre di Rune deve trasferirsi di nuovo a Oslo e quello causerà una rottura con tutta la sua famiglia.
Rune riuscirà a tenersi in contatto con Poppy nei primi mesi di separazione ma poi lei sparirà del tutto dalla sua vita.

Due anni dopo, la famiglia di Rune torna in America e lui dovrà affrontare le sue contrastanti emozioni nel rivederla mentre Poppy dovrà dargli una spiegazione riguardo al fatto di essere sparita, ma quello che si ritroverà davanti è un Rune molto diverso da quello che conosceva.
Il rancore ha preso possesso del ragazzo sempre sorridente e Poppy ne è responsabile, ma Rune riuscirà ad affrontare la verità?

“Le migliori cose della vita muoiono presto, come i fiori di ciliegio. Perché qualcosa di così bello non potrà mai durare per sempre, non deve durare per sempre. Resta per un breve momento nel tempo, per ricordarci di quanto sia preziosa la vita prima di svanire così velocemente com’è arrivato. Diceva che insegna di più nella sua breve vita di qualsiasi altra cosa che resta per sempre con te.”

Nella mia vita ho letto dei libri che mi hanno commossa così tanto da farmi piangere in qualche scena ma, Dammi mille baci penso che vada di diritto in cima alla lista. Probabilmente sono state più le volte che ho pianto di quante fossero quelle in cui avevo gli occhi asciutti e a fine libro la disidratazione è stato il minimo.

Secondo libro che leggo di questa autrice e mi ha confermato il fatto che Tillie Cole quando scrive una storia deve per forza spezzarti il cuore in qualche modo ma anche farti pensare su certi argomenti.
I personaggi sono ben caratterizzati anche qui, la storia è fluida anche se avrei preferito qualche pagina in più in quanto in alcuni momenti il racconto è stato più affrettato.

L’unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è stato l’epilogo, non ho molto condiviso la decisione dell’autrice di quel tipo di finale ma comunque è davvero una piccolezza.
Consiglio la lettura? Ni. Per quanto sia un bel libro comunque è da leggere quando si ha uno stato mentale ottimale altrimenti la depressione è dietro l’angolo!

“Così speciale come solo le cose speciali possono essere…”

Nove

Se anche tu lo hai letto e vuoi dire la tua non esitare e commenta qui sotto!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.