Recensione Oscuri abissi di desiderio di Miss Black

Oscuri abissi di desiderio di Miss Black

La recensione che vi proponiamo oggi è Oscuri abissi di desiderio di Miss Black. Andiamo a scoprire di cosa tratta.

Della stessa autrice abbiamo recensito anche:

Oscuri abissi di desiderio di Miss Black

Titolo: Oscuri abissi di desiderio Link Amazon
Autore: Miss Black
Editore: Self
Data di uscita: 29 Ottobre 2014
Pagine: 165
Narrazione: Prima persona
Finale: Conclusivo

Victorian Erotic:
01. Oscuri abissi di desiderio
02. La macchia dell’immoralità

Sinossi

1888. L’East End di Londra è ancora stretto nell’incubo di Jack lo Squartatore, ma non è l’unico pericolo da cui una giovane donna debba guardarsi. Elisabeth Currant è cresciuta in una famiglia della media borghesia, ma la morte del padre e i conseguenti problemi economici hanno finito per portarla in una delle terribili strutture per indigenti di Whitechapel. È fuggendo da una situazione disperata che si imbatte in sir Louis Roswell Spencer, che la salva dall’incubo in cambio del suo aiuto. Sta indagando nella morte di una donna uccisa dell’East End da una mano diversa da quella dello Squartatore… una giovane di ottima famiglia, trovata strangolata e vestita come una prostituta. Quale oscuro intreccio di desiderio e follia ha condotto alla sua uccisione? E come potrà Elisabeth sottrarsi al proprio desiderio, che la sta spingendo inesorabilmente tra le braccia di un uomo di una classe sociale diversissima dalla sua e per di più sposato?

“Annuii e cercai di guardarlo in faccia, ma l’interno della carrozza era troppo buio. Fu l’alcool a rendermi avventata a sufficienza da chiedere: «Era la sua amante?».
Sir Louis scosse la testa, ma non ne sembrò turbato. «No, no. La conoscevo da troppo tempo». Si sporse su di me e mi baciò.
Il cuore iniziò a battermi nel petto come un tamburo. Sir Louis mi aveva presa alla sprovvista, ma ora che sentivo le sue labbra sulle mie… mi sembrava di morire, da quanto era bella la sensazione.
Lui mi accarezzò una guancia e continuò a baciarmi. Il tempo sembrò accelerare. Avrei voluto che quel viaggio in carrozza continuasse per anni e anni, per poter restare tra le sue braccia, con la sua bocca premuta sulla mia. A un certo punto oltre alle sue labbra sentii anche la sua lingua.
Trovai la cosa incredibilmente eccitante. Mi sentivo sempre più intontita e disinibita e avrei voluto che quello che stava succedendo continuasse in eterno.”
CONTIENE SCENE ESPLICITE – CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO

Recensione di Gabriella

La paura su Jack lo squartatore aleggia nei sobborghi di Londra, ultimamente ci sono stati due omicidi che sembrano farina del suo sacco ma che in realtà non lo sono. Elisabeth, di origine medio borghese, si ritrova dopo la morte del padre e le cattive gestioni finanziarie della madre, in una workhouse di Whitechapel ma un giorno riesce a scappare e si imbatte in Sir Louis Spencer che decide di aiutarla in cambio di qualcosa. Deve aiutarlo a investigare su due fanciulle la cui morte non sembra sia collegata a Jack. Riusciranno insieme a scoprire chi è il vero omicida?

Libro di epoca Vittoriana per la Black, per me decisamente un cambio d’abiti rispetto ai precedenti libri letti di questa scrittrice. Il racconto come al solito è di lettura molto scorrevole, si entra senza problemi nei sobborghi di Londra e soprattutto in quelli che sono i desideri oscuri dei suoi abitanti.

“Lui mi accarezzò una guancia e continuò a baciarmi. Il tempo sembrò accelerare. Avrei voluto che quel viaggio in carrozza continuasse per anni e anni, per poter restare tra le sue braccia, con la sua bocca premuta sulla mia. A un certo punto oltre alle sue labbra sentii anche la sua lingua.”

Desideri di cui sicuramente non si legge in altri libri ambientati in quell’epoca in particolare. Naturalmente le scene hot non mancano e sono talmente dettagliate che anche se la fantasia manca, di sicuro con la descrizione di quelle scene nulla viene lasciato al caso.

I personaggi li ho trovati belli particolari. Louis non sono riuscita a inquadrarlo bene, investigatore? Nobiluomo con strane fantasie? Nobiluomo che non sa come passare il tempo? Probabilmente tutto insieme.
Elisabeth anche lei è un mix tra ragazza indifesa, orfana che vuole rivalsa e anche un po’… ninfomane.

In pratica questo libro non mi ha convinta più di tanto sinceramente.

sei

Se anche tu lo hai letto e vuoi dire la tua non esitare e commenta qui sotto!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.