Recensione Blood & Honey di Shelby Mahurin

Con la Recensione di oggi vi parliamo del secondo volume della serie Serpent & Dove: Blood & Honey di Shelby Mahurin.

Recensione Blood & Honey di Shelby Mahurin

Titolo: Blood and Honey – La strega e il cacciatore 2 Link Amazon
Titolo originale: Serpent And Dove
Serie: Serpent and Dove # 2
Autore: Shelby Mahurin
Editore: HarperCollins
Data Uscita: 4 marzo 2021
Pagine: 528
Narrazione: Prima persona, doppio pov
Finale: Cliffhanger

Serie Serpent and dove:
01. Serpent And Dove – La strega e il cacciatore Recensione
02. Blood And Honey – La strega e il cacciatore 2
03. Gods and Monsters – La strega e il cacciatore 3

Sinossi

La posta in gioco è sempre più alta. la magia più pericolosa. la passione più rovente… Lou e Reid sono in fuga da tutti. Dalla congrega, dalla Chiesa e dal re. Per sopravvivere hanno bisogno di alleati. Alleati potenti. Ma il loro aiuto ha un prezzo. Cosa dovranno sacrificare per pagarlo? Sfuggiti per un soffio al pugnale di Morgane, Lou e Reid sono di nuovo insieme… ma le streghe della congrega, gli uomini del re e gli chasseur continuano a dar loro la caccia. Non c’è più tempo, ormai, e il cerchio si stringe inesorabile…

Erano certi che insieme avrebbero superato ogni cosa. Ma quando Morgane li attira in un crudele gioco del gatto col topo, i due giovani sono costretti a chiedere aiuto a La Voisin, regina delle Dames Rouges e nemica giurata della congrega di Lou. Mentre Lou, convinta di non avere alternative se vuole salvare suo marito e i loro amici, percorre i sentieri più oscuri della magia, Reid, benché riluttante, deve esplorare i suoi nuovi poteri. Hanno giurato di essere una cosa sola fino alla fine dei loro giorni…

Recensione di Giulia

Con Serpent & Dove avevamo lasciato Lou, Reid, Coco, Ansel, Beau e Madame Labelle nella Fôret des Yeux dopo lo scontro con Morgane. Il gruppo deve nascondersi e organizzare un piano per poter sconfiggere la madre di Lou prima che lei uccida tutta la dinastia del re, Reid e Beau compresi.
Ma Reid ormai è diventato un disertore e i loro nemici adesso sono anche gli Chasseurs.

L’unica soluzione è quella di chiedere aiuto agli altri nemici di Morgane: i Loup garou, le Dames Rouges e le melusine ma la cosa non sarà per niente semplice, soprattutto a causa di Lou.

«Non puoi farlo da sola. Se ti rifugi nella tua mente–nella tua magia–ti seguirò, Lou.» Mi scosse delicatamente. «Ti seguirò nell’oscurità e ti riporterò indietro. Mi capisci? Dove vai tu andrò anch’io.»

Sebbene il primo volume non mi abbia fatto impazzire, l’ultima parte è stata così avvincente che ho deciso di continuare per poter capire come avrebbero fatto a scappare da Morgane e a sconfiggerla una volta per tutte. Purtroppo però, questo volume è stato peggio del primo, una serie di eventi stupidi e senza un senso per la storia in sé, messi insieme solo per aggiungere pagine a una serie che poteva incentrarsi in un solo libro e venire decisamente meglio.

Lou è il personaggio peggiore di tutti, una ragazza che dovrebbe essere più adulta dei suoi diciotto anni ma che si comporta peggio di una di dodici, continuando a mettere in pericolo la sua vita e quella degli altri solo perché il cervello le dice di fare determinate cose. Lei è un no-sense continuo in tutto il libro e, se all’inizio può far sorridere, arrivati a questo punto ti da’ solo sui nervi.

“-Vedi la magia come un’arma, Reid, ma ti sbagli. La magia semplicemente… è. Se desideri usarla per il male, allora farà male, ma se vuoi usarla per salvare… Salva.-“

Reid è uno zerbino fatto e finito, se Lou gli dice di buttarsi da un ponte lui ovviamente lo fa, basta vedere il fatto che ha ucciso la persona che per lui è sempre stato come un padre. Insomma un personaggio senza spina dorsale. Gli unici che si salvano sono Coco e Ansel, sempre coerenti con loro stessi e che cercano di portare sulla retta via Lou, facendola ragionare qualche volta.

Come nel primo volume, anche qui la storia si smuove nelle ultime cinquanta pagine, dando un senso a una storia che non l’ha avuto per tutte le centinaia di pagine prima. A questo punto è un’espediente dell’autrice per far sì che il lettore continui i libri successivi.
Non so ancora se troverò il coraggio per leggere anche il terzo, sicuramente passerà un po’.

Se amate davvero il fantasy questa non è la serie per voi, non mi sento di consigliarla sebbene vada controcorrente rispetto al giudizio dei più.

Se anche tu lo hai letto e vuoi dire la tua non esitare e commenta qui sotto!

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato Facebook – Instagram

Torna alla Home – Torna a Recensioni

Anche noi siamo affiliate Amazon, acquistando tramite il nostro link non ci fai diventare ricche e a te non cambierà il prezzo, ma ci aiuti a farti avere sempre delle nuove recensioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.